Toscana
stampa

Tragedia a Prato: mons. Perego (Migrantes), «E' la nuova Rosarno»

«Da Prato sale un grido di dolore per chi è continuamente sfruttato sul lavoro. Prato è la nuova Rosarno»: lo afferma oggi al Sir monsignor Giancarlo Perego, direttore generale della Fondazione Migrantes, commentando la tragedia del rogo nella fabbrica tessile a Prato, con sette morti e due feriti tra i lavoratori cinesi. 

Percorsi: Lavoro - Migrazioni - Prato

«Lo sfruttamento, a cui sono legati probabilmente usura e tratta - dice mons. Perego da Malta, dove si apre oggi pomeriggio l‘incontro dei vescovi e delegati responsabili per la pastorale dei migranti delle Conferenze episcopali in Europa - sono i segni di un lavoro immigrato in Italia che è privo di sicurezza, di giusta retribuzione, di riposo». «I morti cinesi e i feriti di Prato - prosegue - gridano vendetta al cospetto di Dio. È assurdo che lo scorso anno siano stati segnalati all‘Unar, l‘ufficio nazionale anti-discriminazioni, solo 120 casi di sfruttamento sul lavoro in Italia e siano stati dati solo 80 permessi di protezione sociale per sfruttamento lavorativo». «Senza tutele sul lavoro - conclude - la nostra democrazia perde di qualità, perché non corrisponde più ad una Repubblica fondata sul lavoro».

Fonte: Sir
Tragedia a Prato: mons. Perego (Migrantes), «E' la nuova Rosarno»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento