Toscana
stampa

Tumori: nasce a Firenze centro ricerca con «cervelli» tornati da estero

Inaugurato oggi all'ospedale fiorentino di Careggi il CRL (Core research laboratory) dell'Istituto Toscano Tumori. Il centro ospiterà le attività cliniche e di ricerca nella cura del cancro. A realizzarle sarà un pool di cervelli rientrati in Italia dopo una «fuga» all'estero, giovani ricercatori italiani provenienti da New York, Cambridge, Ginevra, Boston, Genova e Napoli e selezionati grazie ad avvisi sulla rivista Nature, ai quali hanno risposto in più di cento da tutto il mondo.

Percorsi: Regione - Sanità - Toscana
Parole chiave: tumori (30)

Scelti in base al merito, ai risultati scientifici già ottenuti e alla capacità di guidare un gruppo di ricerca è affidato il compito di coordinare le sei unità in cui è articolato il CRL. «Stamani inauguriamo ufficialmente una delle eccellenze della ricerca nella sanità toscana - ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi - una scelta che è la diretta conseguenza della nostra volontà di potenziare la rete oncologica regionale che ha i suoi terminali nelle aziende territoriali e in quelle universitarie. Da oggi il nucleo centrale di questo sistema a rete sta qui dove lavoreranno i suoi ricercatori ai quali abbiamo garantito un finanziamento di 6 milioni di euro in quattro anni. Ad oggi sono circa 150 le sperimentazioni di farmaci antitumorali in essere nella nostra regione su pazienti che abbiamo in cura. Il cancro lo si combatte soprattutto così, con la ricerca, la prevenzione e la cura e sono convinto che il pubblico possa e debba fare la sua parte in questa direzione». è stato costituito un comitato internazionale, l'International Scientific Advisory Board (ISAB), che si riunisce almeno una volta l'anno ed è presieduto dal premio Nobel Sydney Brenner.

Fonte: Asca
Tumori: nasce a Firenze centro ricerca con «cervelli» tornati da estero
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento