Toscana
stampa

Ue: a Firenze lo «Stato dell’Unione» sull’Europa dei popoli

«Firenze decisiva nel dibattito culturale del destino dell’Europa» ha scritto il sindaco del capoluogo toscano Dario Nardella alla vigilia della settima conferenza «State of The Union», dedicata a «Building a People’s Europe».

Percorsi: Firenze - Unione Europea
Stati dell'Unione a Firenze

Il filo rosso scelto dall’Istituto universitario europeo (Eui) di Fiesole è quello della cittadinanza nei diversi contesti, politico, sociale, economico, sicurezza, attraverso lo spettro di temi di attualità come le elezioni francesi e il Brexit, in un dibattito che coinvolgerà esponenti della politica e del mondo accademico.

Tra il 4 e il 6 maggio le istituzioni dell’Ue saranno presenti ai loro massimi livelli con i presidenti del Parlamento, Antonio Tajani, della Commissione, Jean-Claude Juncker, del Consiglio Donald Tusk, l’alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la sicurezza Federica Mogherini, il capo negoziatore sul Brexit Michel Barnier e il presidente della Banca europea per gli investimenti Werner Hoyer.

L’Italia parteciperà con il presidente del Senato Pietro Grasso, il ministro degli esteri Angelino Alfano, il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Sandro Gozi.

L’incontro si svolge «in un momento storico particolarmente complesso. Solo in rare occasioni, in passato, l’Ue ha dovuto affrontare cosi tante problematiche contemporaneamente. Per questo, è più che mai necessario un impegno reciproco da parte di studiosi e politici», ha dichiarato Renaud Dehousse, presidente dell’Eui.

Il programma. La tre giorni si aprirà con l’intervento del presidente del Senato Pietro Grasso alla Badia Fiesolana, alle ore 9.30 del 4 maggio. A seguire, sempre alla Badia Fiesolana, un fitto programma di incontri su temi quali l’emergenza globale dei rifugiati, l’integrazione economica e monetaria, la libera circolazione dei cittadini. Alle 11, riflettori puntati su Villa Salviati dove il presidente Grasso premierà le tre classi vincitrici del concorso «Un Nuovo Trattato per l’Europa», realizzato dagli Archivi Storici dell’Unione Europea, Firenze Città Metropolitana con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Le scuole premiate sono: la 5D dell’Istituto superiore statale «Elsa Morante», la 5A del Liceo Linguistico del Liceo Statale «Giovanni Pascoli», la 4B del Liceo Classico dell’Istituto di Istruzione Superiore «Virgilio».

La Scuola di Scienze Sociali dell’Università di Firenze ospiterà invece l’incontro tra i 60 studenti provenienti da 28 differenti università, una per ciascun Paese europeo, organizzato dall’Ateneo fiorentino per avviare un dialogo tra la «Generazione Erasmus» e i rappresentanti delle istituzioni europee (edificio D15, aula 005 - Piazza Ugo di Toscana 5, ore 9.30). L’iniziativa, che si svolge sotto l’alto patrocinio del Parlamento europeo, fa parte delle attività promosse dal Centro di Eccellenza Jean Monnet dell’Ateneo fiorentino, sostenuto dalla Commissione europea. Tra gli interventi previsti nel corso della giornata - oltre ai video messaggi del rettore Luigi Dei e del presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani – da segnalare quelli delle europarlamentari Mercedes Bresso (ore 14.30) e Simona Bonafé (ore 17.30), e della Co-Chair dell’European Green Party, Monica Frassoni (ore 10). Presso la Biblioteca delle Scienze Sociali (via delle Pandette 2) è visitabile la mostra itinerante inaugurata il 3 maggio dal titolo: «Ever Closer Union - Un'Europa sempre più unita», realizzata dagli Archivi Storici dell'Unione europea per tracciare la storia dell'integrazione europea dalla firma dei Trattati di Roma a oggi. Sarà aperta al pubblico fino al 12 maggio dal lunedì al venerdì con orario 8.30-19 e sabato dalle 8.30 alle 13.30.

Sempre il 4 maggio, a partire dalle ore 17, La Compagnia (via Cavour 50/r) ospiterà la proiezione di tre pellicole a tema Festival d’Europa, tutte a ingresso libero: Miracolo a Le Havre di Aki Kaurismaki (ore 17.00), Welcome di Philippe Lioret (ore 19.00) e Europe she loves di Jan Gassmann (ore 21.00, anteprima toscana).

Alle 21, alla Stazione Leopolda, l’atteso debutto della XXIV edizione di Fabbrica Europa, manifestazione gemellata con Festival d’Europa; in scena lo spettacolo di Salva Sanchis & Anne Teresa De Keersmaeker / Rosas «A Love Supreme» (prima nazionale).

Tutti gli eventi su www.festivaldeuropa.eu.

Fonte: Sir
Ue: a Firenze lo «Stato dell’Unione» sull’Europa dei popoli
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento