Toscana
stampa

Vino: «riunione di pubblico accertamento» per valutare le modifiche proposte alla Docg

Modifiche al disciplinare dei vini Chianti Docg: si terrà il prossimo 17 luglio una riunione di «pubblico accertamento». Le modifiche al disciplinare di produzione erano state chieste dal Consorzio del Vino Chianti ed erano state pubblicate sul BURT, il bollettino ufficiale della Regione Toscana n. 15 del 16 aprile 2014.

Percorsi: Agricoltura - Regione - Toscana
Parole chiave: docg (1), vino (24), chianti (6)

Ora il Ministero delle Politiche agricole e forestali, in attuazione delle procedure previste (articolo 7, comma 2 del decreto ministeriale 7 novembre 2012) ha indetto, d'intesa con la Regione Toscana e il Consorzio di tutela del vino Chianti, la riunione di "pubblico accertamento". La riunione servirà per esaminare in pubblico le modifiche al disciplinare che sono state proposte dal Consorzio e permettere al Ministero di verificare la rispondenza della disciplina proposta agli usi leali e costanti previsti dal regolamento (CE) n. 1234/2007.

Alla riunione sono invitati a partecipare i produttori e gli operatori economici, gli enti territoriali, le organizzazioni professionali e di categoria, e tutti i soggetti interessati alla produzione dei vini Chianti. Dal canto loro gli enti territoriali e le organizzazioni professionali e di categoria sono invitati a dare la più ampia diffusione dell'iniziativa. L'appuntamento è per il giorno 17 luglio 2014 alle ore 15.00 presso lo Starhotels Michelangelo Florence, Viale Fratelli Rossetti n. 2, Porta al Prato, Firenze.

Fonte: Comunicato stampa
Vino: «riunione di pubblico accertamento» per valutare le modifiche proposte alla Docg
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento