Vita Chiesa
stampa

Aperta a Sinalunga la causa di beatificazione per il frate minore Pellegrino Boni

Lunedì 7 dicembre nella Chiesa  francescana di S. Bernardino in Sinalunga, il Vescovo di Montepulciano Chiusi Pienza, Stefano Manetti, alla Messa delle 18, ha aperto il processo di canonizzazione del frate minore Pellegrino Boni, vissuto per oltre 50 anni (dal 1929 al 1990) nel medesimo convento di Sinalunga e sepolto nel piccolo cimitero accanto alla Chiesa.

La Messa presieduta da mons. Manetti a Sinalunga

Nell’umile servizio di questuante percorse di porta in porta i paesi senesi-aretini della zona,  chiedendo l’elemosina per il Convento e dispensando con semplicità la parola del Vangelo e  la letizia francescana alle famiglie, che ancora lo ricordano con tanta stima e per sua intercessione chiedono grazie al Signore. Nella fraternità fu esempio ai confratelli di vita di preghiera, di obbedienza e di servizio. Chi lo ha conosciuto lo stimava un santo. Alla celebrazione hanno partecipato numerosi fedeli, alcuni suoi parenti, vari parroci della zona, il P. Provinciale della Toscana e altri frati minori.

Fonte: Sir
Aperta a Sinalunga la causa di beatificazione per il frate minore Pellegrino Boni
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento