Vita Chiesa
stampa

Attentati in Francia, card. Betori: Obiettivo «di questa guerra è la demolizione della nostra identità»

Quelli che stiamo vivendo sono «giorni ancora una volta insanguinati, e questa volta vicino a noi», segnati «dall’efferata volontà di distruzione di chi si lascia trascinare da una visione fondamentalista e si fa scudo della religione per imporre disegni di potenza e di dominio del mondo. Una degenerazione della religione che è bestemmia di Dio, come ha ricordato il Papa». Lo ha affermato l’arcivescovo di Firenze, card. Giuseppe Betori, durante l’omelia della messa celebrata ieri in cattedrale.

Attentati in Francia, card. Betori: Obiettivo «di questa guerra è la demolizione della nostra identità»

«Una lettura attenta della parola di Gesù avrebbe dovuto prepararci a questo conflitto con il male e oggi deve rafforzarci e non indebolirci nella nostra certezza che solo nell’orizzonte di una fede sempre più convinta possiamo trovare radici che ci permettano di resistere al male con il bene e di far crescere quelle reti di dialogo e di fraternità che sole possono sconfiggere chi ci vuole privare della nostra identità». Proprio «la demolizione della nostra identità è l’obiettivo di questa guerra che colpisce l’occidente cristiano ma anche le stesse forme dell’islam che non si lasciano assimilare e questa ideologia totalitaria». Betori ha proseguito: «Una identità che quindi non dobbiamo svilire da noi stessi, come fa chi vuole nasconderla, quando coltiva l’abbaglio che l’incontro con l’altro sia da ricercare annullando le diversità», «e non invece nel riconoscimento che la vera convivenza fraterna è il frutto di una reciprocità che presuppone la conoscenza e la serena testimonianza di ciò che si è, della nostra storia e del nostro presente».

Fonte: Sir
Attentati in Francia, card. Betori: Obiettivo «di questa guerra è la demolizione della nostra identità»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento