Vita Chiesa
stampa

Attingere dai diversi «pozzi» per riscoprire l’unità in Cristo

Si celebra dal 18 al 25 gennaio la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. Quest’anno il tema scelto dalla Commissione internazionale è: «Dammi un po’ d’acqua da bere».

Una celebrazione ecumenica a Livorno

La frase tratta dall’episodio evangelico della Samaritana (Gv 4) vuole essere, nell’intenzione dei promotori, un invito ad «assaporare l’acqua di diversi pozzi e anche a offrirne un poco della nostra. Nella diversità, infatti, tutti ci arricchiamo vicendevolmente. La Settimana per l’unità dei cristiani è un momento privilegiato di preghiera, di incontro e di dialogo. È l’occasione per riconoscere la ricchezza e il valore presenti negli altri, in chi è diverso da noi, e per chiedere a Dio il dono dell’unità». Ecco una panoramica delle tante iniziative promosse nelle Diocesi della Toscana.

Arezzo-Cortona-Sansepolcro
Domenica 18 gennaio, alle 9, nella parrocchia di S. Pietro Apostolo in Pieve a Presciano, Messa per l’unità dei cristiani e rinnovo del voto della lampada dell’unità con i fratelli delle Chiese Ortodossa rumena, Evangelica e Luterana svedese. Giovedì 22 gennaio, ore 16.30, al monastero delle Carmelitane scalze di Arezzo, incontro con Rodolfo Valorosi Massai, direttore dell’ufficio diocesano per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso; ore 17.30 preghiera ecumenica con il Carmelo; ore 21, nella chiesa di San Michele, preghiera ecumenica. Sabato 24 gennaio, ore 15.30, all’Accademia Petrarca (via Albergotti, Arezzo) convegno di studio «Giulio Salvadori: uomo del dialogo. l’eredità e l’attualità del suo messaggio»

Fiesole
Venerdì 23 gennaio, alle 21, al Santuario Maria Theotókos di Loppiano, veglia ecumenica con il vescovo di Fiesole, mons. Mario Meini, padre Georgij Blatinskij (Chiesa Ortodossa russa di Firenze), Padre Viorel Matei (Chiesa Ortodossa rumena del Valdarno) e gli Anziani della Chiesa cristiana Avventista del 7° Giorno del Valdarno.

Firenze
La Settimana ecumenica si apre a Firenze con la preghiera dei vespri nella chiesa Ortodossa Romena in Costa San Giorgio, domenica 18 gennaio, alle 17: presiede padre Ionut Coman, riflessioni del pastore Mario Affuso e di mons. Timothy Verdon. Chiusura domenica 25 gennaio, alle 17 nell’oratorio di San Nicola al Ceppo in via Pandolfini: meditazione e preghiera attraverso musica, parole e immagini con la pastora Franziska Muller e la teologa cattolica Serena Noceti. Ogni giorno della settimana vedrà un incontro di preghiera ecumenica, alle 18, in una sede diversa: lunedì 19 gennaio, nella chiesa Valdese di via Micheli; martedì 20 gennaio, nella chiesa cattolica dell’Immacolata a Montughi; mercoledì 21 gennaio, nella chiesa Battista di Borgognissanti; giovedì 22 gennaio, nella chiesa Ortodossa Russa in via Leone X; venerdì 23 gennaio, nella chiesa Anglicana di via Maggio. Sabato 24 gennaio, alle 16,30 tavola rotonda nella chiesa Avventista in via del Pergolino.

Grosseto
La settimana ecumenica sarà aperta domenica 18, nella Cattedrale di San Lorenzo, a Grosseto, con la Messa presieduta dal vescovo Rodolfo Cetoloni (ore 18). Mercoledì 21 gennaio, alle 21, Liturgia ecumenica della Parola nella Chiesa evangelica battista (via Piave): animeranno la comunità battista e la Chiesa avventista del settimo giorno. Venerdì 23 gennaio, sempre alle 21, Liturgia della Parola nella basilica del Sacro Cuore a Grosseto (viale della Pace): guiderà la preghiera la Consulta diocesana delle aggregazioni laicali. Infine domenica 25 gennaio alle 11, in Cattedrale, il vescovo Cetoloni chiuderà solennemente la Settimana ecumenica presiedendo l’Eucaristia.

Livorno
A Livorno gli appuntamenti della settimana ecumenica sono organizzati dal CeDoMei, insieme alle diverse Chiese e comunità presenti. Domenica 18 gennaio, alle 11, Culto e Agape comunitaria, alla chiesa Evangelica Valdese, (via Giuseppe Verdi 15). Martedì 20 gennaio, alle 18.30, Preghiera ecumenica alla chiesa Evangelica Battista (via del Vecchio Lazzeretto- Villa Corridi). Giovedì 22 gennaio, alle 17, Vespri ortodossi alla chiesa ortodossa romena (via Verdi 57). Sabato 24 gennaio, alle 19, Preghiera ecumenica alla Comunità di Sant’Egidio, (Chiesa di San Giovanni, via della Carraia 2).

Lucca
A Lucca l’Ottavario ha un prologo venerdì 16 gennaio, alle 21, con i Vespri ortodossi per la festa di S. Antonio nella chiesa ortodossa di via S. Anastasio. Giovedì 22 gennaio, nella chiesa di S. Marco (Lucca), alle 21, incontro ecumenico di preghiera con la partecipazione del vescovo Italo Castellani, del parroco ortodosso romeno, p. Livio Marina e del pastore della Chiesa valdese, Domenico Maselli. Lunedì 26 gennaio, nella sala Maria Luisa del Palazzo Ducale di Lucca, alle 17.30, presentazione del libro «Un cuore solo - Papa Francesco e l’unità della Chiesa», di Riccardo Burigana, direttore del Centro per l’Ecumenismo in Italia. Intervengono, oltre all’autore, il prof. Adriano Fabris e il prof. Domenico Maselli. Sabato 31 gennaio, alle 17, nella chiesa valdese (via Gallitassi), conferenza del prof. Paolo Ricca su «La situazione ecumenica a 50 anni dal Concilio Vaticano II».

Massa Carrara-Pontremoli
Mercoledì 21 gennaio, alle 21, ci sarà una veglia ecumenica con la partecipazione di tutte le confessioni cristiane presenti sul territorio, a Carrara presso la chiesa attualmente in uso alla comunità ortodossa rumena: chiesa del Suffragio in via del Plebiscito. Inoltre la Fondazione Migrantes e l’Azione Cattolica hanno promosso per il 1° febbraio (partenza alle 15,30 dalla Stazione di Massa) una marcia interreligiosa per la pace alla quale hanno aderito le altre confessioni cristiane e le comunità islamiche di Massa e Carrara. Sarà dunque un percorso importante non solo per la marcia conclusiva ma soprattutto per la preparazione che si terrà nei vari gruppi parrocchiali e diocesani e in alcuni momenti interreligiosi, uno per i giovani (domenica 18 gennaio: chiesa della Ss. Annunziata a Marina di Carrara) e uno per le famiglie (sabato 21 gennaio: chiesa della Ss. Annunziata a Marina di Carrara)

Massa Marittima-Piombino
L’appuntamento diocesano è a Piombino, nella chiesa Concattedrale di S. Antimo, sabato 17 gennaio, alle ore 15.30. Insieme al vescovo, mons. Carlo Ciattini, saranno presenti il dott. Daniele Bouchard pastore della Chiesa Valdese e Padre Ciprian Calfa della Chiesa Ortodossa Rumena.

Pescia
Martedì 20 gennaio, ore 21,15, nella chiesa di Borgo a Buggiano, veglia di preghiera sul tema della Settimana, presieduta dal vescovo, mons. Giovanni De Vivo, e da p. Matei Tulan, della Chiesa Ortodossa rumena di Montecatini Terme.

Pisa
Il 18 gennaio, alle 18, nel Battistero di Pisa, preghiera ecumenica con la partecipazione dell’arcivescovo di Pisa, Giovanni Paolo Benotto, del pastore valdese, del pastore avventista e del sacerdote ortodosso rumeno. Il 19 gennaio, alle 18, a Barga, preghiera ecumenica. Il 20 gennaio, alle 18,30 a Pontedera (chiesa del Crocifisso), preghiera ecumenica e, a seguire, presso i locali dell’oratorio, incontro con il Gruppo di impegno ecumenico. Il 21 gennaio, alle 19, a Pietrasanta (chiesa del SS. Sacramento), preghiera ecumenica. Il 22 gennaio, alle 19,30, presso l’Istituto S. Caterina di Pisa, incontro di conoscenza del Gruppo di impegno ecumenico con la Sftp; alle 21, tavola rotonda con teologhe delle varie confessioni su «Il ruolo delle donne nella trasformazione delle chiese». Il 23 gennaio, alle 21, al Cinema-Teatro della Valgraziosa (Calci), recital «Donne testimoni del Vangelo» con Agostino Cerrai e Giulia D’Acunto.

Pistoia
Domenica 18 gennaio, alle 18, in cattedrale, celebrazione eucaristica, presieduta da mons. Fausto Tardelli. Lunedì 19, alle 21, nella parrocchia di San Francesco in Bonistallo, celebrazione ecumenica della Parola di Dio con la partecipazione del pastore Mario Affuso della Chiesa Apostolica italiana; giovedì 22, alle 21, nella chiesa Cristiana Evangelica Battista (via San Marco, 9 ), incontro di preghiera; domenica 25 gennaio, alle 16, nella chiesa di Santa Liberata, Vespri ortodossi.

Pitigliano-Sovana-Orbetello
Venerdì 23, alle 21, presso il salone conferenze del palazzo abbaziale di Orbetello, in via Gioberti, conferenza di Riccardo Burigana, direttore del centro studi nazionale per l’ecumenismo, sul tema «Sacra Scrittura ed ecumenismo».

Prato
A Prato la settimana ecumenica per l’unità dei cristiani sarà vissuta con una manifestazione straordinaria promossa da Diocesi e Comune. La sera di venerdì 23 gennaio è in programma una fiaccolata per dire: «Non più schiavi ma fratelli. Con i cristiani perseguitati». Sarà una marcia silenziosa per le strade del centro storico, una mobilitazione alla quale hanno dato la loro adesione anche le altre confessioni religiose presenti in città. L’idea nasce su proposta del vescovo Agostinelli che lo scorso 26 dicembre in cattedrale per la festa del patrono esortò Prato a pregare e solidarizzare a favore dei cristiani perseguitati nel mondo, «nostri fratelli e sorelle in umanità e nella fede, impediti di essere se stessi, di esprimere il proprio credo, minacciati di continuo e spesso eliminati brutalmente».

Siena-Colle V. Elsa-Montalcino
La celebrazione ecumenica è in programma il 22 gennaio, alle ore 17,45 nella chiesa di San Vigilio, a Siena. Lunedì 19, invece, nella sala parrocchiale dell’Alberino, ci sarà la proiezione dal titolo «40 anni di ecumenismo del Movimento dei Focolari». A seguire il dibattito sull’attualità ecumenica. Domenica 18 e domenica 25 è prevista la divina liturgia nella chiesa ortodossa di Sant’Anastasia romana in via della Sapienza a Siena.

Attingere dai diversi «pozzi» per riscoprire l’unità in Cristo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento