Vita Chiesa
stampa

Card. Florit: seminario di studi per illustrare le novità emerse dagli archivi

L'attività e il contributo teologico-pastorale di Ermenegildo Florit, arcivescovo di Firenze, per la Chiesa universale. Dal Concilio Vaticano II al rinnovato Codice di Diritto Canonico, attraverso il Catechismo olandese e la traduzione italiana della Bibbia». Sarà questo il titolo del seminario di studi sul cardinale Ermenegildo Florit, arcivescovo di Firenze, in occasione del 30° anniversario della morte (8 dicembre 1985) promosso dall’Arcidiocesi di Firenze e dalla Facoltà Teologica dell’Italia Centrale.

Il card. Ermenegildo Florit

Il seminario, che sarà aperto dal saluto del cardinale Giuseppe Betori, si terrà giovedì 4 febbraio nell’aula magna del Seminario Arcivescovile dalle 16 alle 19.

Gli interventi, moderati da mons. Andrea Bellandi, saranno dedicati a Florit padre conciliare (1959-1965), attraverso la memoria del suo archivio (don Gilberto Aranci); Florit ed il Centenario dantesco (1965)  (con Carlo Nardi); Florit e la Commissione per la revisione del Catechismo olandese (don Angelo Pellegrini); Florit e la traduzione italiana della Bibbia (don Stefano Tarocchi); Florit e la revisione del Codice di Dirittto Canonico (mons. Andrea Drigani).

Il seminario ha lo scopo di far risaltare le tematiche che emergono dagli interventi dottrinali e pastorali del vescovo che fu prima coadiutore del cardinale Dalla Costa e poi arcivescovo di Firenze, che con ammirabile competenza e dedizione offrì a tutta la Chiesa universale in varie occasioni dal 1959 al 1981, come soprattutto in quella del Concilio Vaticano II. L’iniziativa nasce e si è resa estremamente utile e interessante a partire dal recente riordino della carte e della documentazione dell’archivio dell’arcivescovo, recentemente depositate nell’archivio storico della Curia fiorentina. Proprio da queste carte, coloro che per primi hanno avuto modo di prenderne visione e di studiarne rapidamente i contenuti possono dare conto in questo seminario del valore di questa attività episcopale e indicare piste di ricerca storico-teologica per il futuro. Collocando questi documenti nel contesto del rinnovamento ecclesiale vissuto nel Concilio e nel post-Concilio, si potranno cogliere tanti possibili sviluppi di temi legati all’attività di un vescovo che seppe offrire contributi significativi per il rinnovamento teologico, biblico e pastorale di tutta la Chiesa.

Card. Florit: seminario di studi per illustrare le novità emerse dagli archivi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento