Vita Chiesa
stampa

Cardinale Caffarra: su un quotidiano «grave offesa al sacramento della confessione»

«Una grave offesa alla verità di un Sacramento della fede cristiana, la Confessione» nonché «una grave mancanza di rispetto verso i credenti, che vi ricorrono».

Percorsi: Mass media - Sacramenti
Parole chiave: Confessione (46)

Non usa mezzi termini l'arcivescovo di Bologna, il cardinale Carlo Caffarra, per esprimere, in una nota diffusa oggi dall'arcidiocesi, «la più forte protesta» per la pubblicazione a puntate, su di un diffuso quotidiano, «di servizi giornalistici sulla Confessione» ottenuti, scrive il cardinale, che è anche presidente della Conferenza episcopale Emilia Romagna, «traendo deliberatamente in inganno il confessore e violando con ciò la sacralità del Sacramento, che come primo requisito richiede la sincerità della contrizione del penitente».

«Nello sconcerto per l'accaduto e con l'animo ferito da un profondo dolore - si legge nella nota - intendo ribadire che tali servizi configurano oggettivamente una grave offesa alla verità di un Sacramento della fede cristiana, la Confessione; tali servizi sono anche una grave mancanza di rispetto verso i credenti, che vi ricorrono come a un bene tra i più preziosi perché dischiude loro i doni della Misericordia di Dio; e verso i sacerdoti confessori in quanto, esponendoli al dubbio di un possibile inganno, ne inficiano la libertà del giudizio, che è fondata sul rapporto fiduciario col penitente, come tra padre e figlio». Dal cardinale anche la sottolineatura della gravità del «comportamento suddetto» che «rientra nei delitti più gravi, a norma del motu proprio di Benedetto XVI «Inter graviora delicta» art. 4, §2 (21.5.2010)».

Fonte: Sir
Cardinale Caffarra: su un quotidiano «grave offesa al sacramento della confessione»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento