Vita Chiesa
stampa

Cei: udienza di Papa Francesco per i 20 anni del Progetto Policoro

Il 14 dicembre prossimo, a vent’anni (1995) esatti dall’avvio del «Progetto Policoro» da parte della Cei a sostegno dei giovani del Sud Italia, Papa Francesco riceverà in udienza tutte le persone impegnate in questo progetto.

Cei: udienza di Papa Francesco per i 20 anni del Progetto Policoro

Il Pontefice, nella sua visita pastorale a Cassano all’Jonio il 21 giugno del 2014, aveva definito il Progetto Policoro «un segno concreto di speranza per i giovani che vogliono mettersi in gioco e creare possibilità lavorative per sé e per gli altri» e aveva concluso con quello che è diventato il suo motto: «Voi cari giovani, non lasciatevi rubare la speranza!». Da qui l’idea di celebrare questo anniversario con il Pontefice. L’udienza (Aula Paolo VI dalle ore 10) è aperta a tutti, in particolare ai vescovi italiani, al Coordinamento nazionale, agli incaricati diocesani delle pastorali interessate, agli animatori di Comunità, formatori e giovani delle diocesi ai quali si vorrebbe far conoscere il Progetto. Ogni diocesi organizzerà uno o più pullman invitando all’evento persone sensibili al tema giovani e lavoro. Tenendo presente che l’8 dicembre inizia l’Anno giubilare della Misericordia, l’udienza potrebbe essere anche l’occasione per far vivere ai giovani l’esperienza del pellegrinaggio a Roma legando il tema della misericordia in riferimento al lavoro come vocazione e quindi cura della persona.

Per partecipare, basta accedere al seguente link https://iscrizioni.chiesacattolica.it/udienzapolicoro/ e iscrivere il gruppo diocesano.

Fonte: Sir
Cei: udienza di Papa Francesco per i 20 anni del Progetto Policoro
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento