Vita Chiesa
stampa

Cile: mons. Scicluna sul caso Barros. Il grazie alle persone che hanno chiesto di essere ascoltate

Al termine della sua prima giornata da «inviato» del Papa in Cile, per indagare sul caso di mons. Juan de la Cruz Barros Madrid, vescovo di Osorno, mons. Scicluna ha incontrato (nel tardo pomeriggio ora italiana) i giornalisti nella sede delle Opere missionarie pontificie, all’interno degli spazi della Nunziatura apostolica, leggendo un comunicato

Percorsi: Cile - Pedofilia - Vescovi
Conferenza stampa mons. Scicluna (Foto Sir)

Prima giornata di audizioni ieri a Santiago del Cile per mons. Charles Scicluna, arcivescovo di Malta e presidente del Collegio per l’esame di ricorsi (in materia di «delicta graviora») alla Sessione ordinaria della Congregazione per la dottrina della fede, chiamata a raccogliere ulteriori pareri e testimonianze sul caso di mons. Juan de la Cruz Barros Madrid, vescovo di Osorno. Mons. Scicluna ha incontrato (nel tardo pomeriggio ora italiana) i giornalisti nella sede delle Opere missionarie pontificie, all’interno degli spazi della Nunziatura apostolica, leggendo un comunicato.

Nel ringraziare i giornalisti presenti, il presule ha poi specificato: «Sono venuto in Cile inviato da Papa Francesco per raccogliere informazioni utili a riguardo di mons. Juan Barroso, vescovo di Osorno. Desidero manifestare il mio ringraziamento alle persone che si sono rese disponibili a incontrarsi con me nel corso dei prossimi giorni. Ringrazio anche il personale della Nunziatura per la sua accoglienza e collaborazione e in particolare mons. Ivo Scapolo, nunzio apostolico in Cile». E ha concluso: «Il Santo Padre, che ancora ricorda con emozione la calorosa accoglienza ricevuta nel suo recente viaggio in questo Paese, trasmette un saluto affettuoso, accompagnato da una speciale benedizione a voi presenti e a tutto il popolo cileno».

Successivamente la conferenza stampa è proseguita con alcune puntualizzazioni del portavoce della Conferenza episcopale cilena, Jaime Coiro, il quale ha sottolineato che queste per mons. Scicluna sono giornate di «lavoro inesausto» e di autentico ascolto delle persone. Ha spiegato che l’incaricato del Papa è disponibile a raccogliere testimonianze anche dopo la sua partenza, che avverrà venerdì. Non saranno rese note le identità delle persone ascoltate e i colloqui avvengono in assoluta riservatezza.

Fonte: Sir
Cile: mons. Scicluna sul caso Barros. Il grazie alle persone che hanno chiesto di essere ascoltate
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento