Vita Chiesa
stampa

Da Pisa a La Verna con San Francesco

Meno di un mese alla partenza del cammino che da 34 anni porta i giovani toscani al Perdono di Assisi. Quest’anno il tragitto parte dal convento di Santa Croce in Fossabanda e attraversa la Toscana fino al santuario sull’Appennino, dove i marciatori faranno un giorno di ritiro prima di raggiungere Santa Maria degli Angeli.

Percorsi: La Verna - Pisa
Parole chiave: francescani (50)
Da Pisa a La Verna con San Francesco

Manca meno di un mese ormai alla partenza della 34ª Marcia Francescana che quest’anno ha per slogan «Cento per uno».

La Marcia, proposta principale della pastorale giovanile e vocazionale dei Frati Minori, è un’esperienza ormai collaudata che ogni anno rinnova l’invito a tanti giovani dai 17 ai 30 anni di mettersi in cammino verso la Porziuncola per ricevere il Perdono.

La Marcia Toscana parte quest’anno da Pisa, reduce da un’entusiasmante Missione Giovani che ha colorato la città lo scorso aprile. Il ritrovo per i marciatori è per il 24 luglio presso il convento di Santa Croce in Fossabanda. Pronti gli zaini e allenati i piedi, il 25 luglio comincerà il cammino di frati, suore e giovani che avrà come tappe Pontedera, Cerreto Guidi, San Casciano, Vivaio, Terranova Bracciolini e Talla. Previsto per il 31 luglio l’arrivo a la Verna, prima meta dei marciatori toscani che sul sacro monte si fermeranno per una giornata di ritiro. Si riparte poi il 1 agosto, dritti verso Santa Maria degli Angeli, per ricevere il Perdono del 2 agosto e fare festa. Zaino in spalla con tutto l’occorrente, tanti paesaggi da attraversare e relazioni da scoprire, la marcia è un’esperienza di cammino, condivisione, ascolto e preghiera per sperimentare come spesso un po’ di fatica fisica e di rinuncia ai comfort della vita quotidiana favoriscano l’Incontro. A distanza di ottocento anni dal desiderio di san Francesco di mandare tutti in Paradiso, oggi per tanti giovani la Marcia è un gioioso punto di partenza per un cammino alla scoperta di se stessi e del progetto di Dio.
La storia
Accanto alla tomba di San Francesco arde un lampada per la quale ogni anno una regione italiana offre l’olio. Nel 1980 fu il turno della Toscana.
In quella occasione alcuni giovani francescani toscani vollero rifare a piedi il tragitto dell’ultimo viaggio di San Francesco, dal monte della Verna, dove era stato segnato con le stimmate, fino alla città di Assisi. Gli organizzatori si aspettavano circa una trentina di giovani… ma alle iscrizioni si presentarono in più di 100!

L’anno successivo la Marcia è già un evento a carattere nazionale, con la partecipazione di quattro gruppi: Nord Italia; Marche, Emilia e Italia sud est; Lazio e Italia Sud Ovest; Toscana, Veneto e Sardegna. I marciatori (circa 400), partiti da quattro luoghi diversi del centro Italia (Cortona, Colfano (MC), Valle Reatina, La Verna) raggiunsero Santa Maria degli Angeli il 2 Agosto del 1981, per la festa del Perdono.

Il 1982 è il centenario della nascita di San Francesco. La Marcia ha assunto ormai la sua identità: una «forte esperienza di vita» – come veniva presentata nei volantini del tempo – un modo per lasciarsi inquietare e mettere in cammino da Dio attraverso l’esperienza della fatica vera e feconda che fa «uscire» dalla fatica di vivere, per mezzo della condivisione, dell’essenzialità, della preghiera, della meditazione… I partecipanti sono circa 600 e continueranno ad aumentare.

Nel 1989 la Marcia compie 10 anni. In quella occasione i marciatori vengono accolti da Papa Giovanni Paolo II a Castelgandolfo. Sono ormai più di 1500 i giovani che ogni anno si mettono in cammino da ogni parte d’Italia per raggiungere la Porziuncola il 2 agosto, festa del Perdono, per celebrare insieme l’amore misericordioso di Dio.
Info e iscrizioni
I marciatori saranno accolti in alloggi di fortuna messi a disposizione da parrocchie, conventi , scuole e Comuni. Porta con te lo zaino, sacco a pelo, stuoino o materassino, tazza, posate, cappello, poncho e … il minimo indispensabile! La marcia è un’esperienza da vivere per intero per questo motivo non è possibile partecipare a cammino iniziato. Il costo complessivo è di 130 euro tutto compreso. Si cammina con lo zaino sulle spalle con tutto quello di cui avremo bisogno quindi occhio al peso! I consigli per chi vuole partecipare: prepara i tuoi piedi cominciando ad allenarti per essere pronto ad una marcia giornaliera di alcune ore. Usa scarpe comode: le stesse che porterai alla marcia.
Sul sito www.vienievedi.org  (il sito della pastorale giovanile dei Frati minori della Toscana) ci sono divertenti video «tutorial» con tutte le istruzioni su cosa mettere nello zaino.
Sullo stesso sito si possonop anche fare le iscrizioni online; altrimenti ci si può rivolgere a fra Francesco, fra Andrea Maria o  fra Alessandro al Convento S. Croce, Pisa, tel. 050.542314 - 338.6682224 fratipisa@gmail.com

Da Pisa a La Verna con San Francesco
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento