Vita Chiesa
stampa

Diocesi di Pistoia: «Open data» parrocchiali per sapere la data del Battesimo

Per i cattolici di Pistoia sarà più facile mettersi in regola con il particolare «compito a casa» assegnato, questa mattina, da papa Francesco a ciascun battezzato: ricercare il giorno esatto in cui si è ricevuto il primo fra i sacramenti, quello che segna l'ingresso ufficiale nella Chiesa.

Percorsi: Diocesi di Pistoia
Parole chiave: battesimo (18)

Il vescovo Mansueto Bianchi, che in Conferenza episcopale italiana presiede la Commissione per l'ecumenismo e il dialogo, sottolinea che è «davvero molto facile non farsi trovare impreparati sul compito chiesto da papa Francesco: è infatti sufficiente rivolgersi al parroco nella parrocchia dove si abitava da piccoli in modo da ottenere una risposta rapida attraverso i registri che ciascuna parrocchia è tenuta ad avere». Lanciando un invito a utilizzare gli «open data parrocchiali», mons. Bianchi precisa che «la questione evidenziata questa mattina dal Pontefice è certo più profonda di ciò che non appare a prima vista. Non è solo una battuta ma è un serio invito a tutti i cattolici battezzati, che almeno in Italia raggiungono percentuali ancora molto elevate, a confrontarsi sul senso profondo di una scelta a suo tempo fatta, per loro, dai genitori tornando a riflettere sul significato di una dimensione verticale nella vita quotidiana e riscoprendo, o scoprendo, la figura di Gesù».

Fonte: Sir
Diocesi di Pistoia: «Open data» parrocchiali per sapere la data del Battesimo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento