Vita Chiesa
stampa

Ebrei, la lettera d'invito della Comunità di Roma a Papa Francesco

Non un incontro «commemorativo» ma animato da «amicizia e collaborazione costruttiva». Con questo «stato d'animo» gli ebrei di Roma hanno invitato ieri Papa Francesco a compiere una visita al Tempio Maggiore. La lettera ufficiale di invito è stata consegnata al Papa dal presidente della Comunità ebraica di Roma, Riccardo Pacifici, a nome anche del rabbino capo Riccardo Di Segni, all'entrata della Basilica di Santa Maria in Trastevere, prima dell'incontro con Sant'Egidio.

Percorsi: Ebrei - Papa Francesco

«La storia dei rapporti tra cristiani ed ebrei - si legge nella Lettera pubblicata dalla comunità ebraica romana - è segnata positivamente dallo storico evento della visita di Papa Giovanni II alla Sinagoga di Roma nel 1986. Sulle Sue orme, con intenti di conferma e cresciuta nella strada segnata, è andato Papa Benedetto XVI con la sua visita alla Sinagoga e al Museo Ebraico, nel 2010. Continuare questa strada sarà per tutti un significato positivo e pacifico. È per questo che desideriamo rinnovarle l'invito, già espresso in varie occasioni, di una Sua visitai alla nostra Comunità. Il nostro desiderio è che non si tratti solo di un evento ripetitivo e commemorativo, anche se ripetizione e memoria sono per noi importanti, ma di un'occasione per riflettere in questa città, e di lanciare un messaggio di amicizia e collaborazione costruttiva».

Fonte: Sir
Ebrei, la lettera d'invito della Comunità di Roma a Papa Francesco
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento