Vita Chiesa
stampa

Epifania: card. Betori, «Avere gli occhi pieni di curiosità dei Magi»

Un monito contro «l'autoreferenzialità delle comunità, della Chiesa» oltre che dei singoli ed un invito ad «avere gli occhi pieni di curiosità dei Magi, per interrogare la vita e scorgervi i segni del passaggio di Dio e della sua presenza»: a lanciarli oggi durante la messa dell'Epifania è stato l'arcivescovo di Firenze, il cardinale Giuseppe Betori.

Percorsi: Giuseppe Betori

Ripercorrendo la vicenda dei Magi, guidati dalla Stella, il cardinale ha affermato che «anche la nostra vicenda umana appare spesso un cumulo di segni difficili da decifrare, incapaci da soli di offrirci un orientamento, se non ci affidiamo alla luce che viene dalla parola di Dio. Dobbiamo essere fortemente convinti che radicarci nella parola di Dio non ci allontana dagli interrogativi dell'umanità e dal sentire il dovere di metterci al servizio del bene comune». «Prostrarsi e adorare» come fecero i Magi, ha aggiunto il cardinale, «è esercizio difficile per l'uomo di oggi, esortato da molte parti e con insistenza all'affermazione di sé, in un confronto con gli altri senza esclusione di colpi, e a pensare che la realizzazione di sé consiste nel successo sociale. Questo progetto di autonoma affermazione di sé - ha concluso - sta al fondo dello sfaldamento sociale che produce le crisi che dilaniano i popoli e creano i poveri, come pure origina lo sconforto individuale che scaturisce dall'oscuramento delle ragioni e dei fini dell'esistenza».

Fonte: Sir
Epifania: card. Betori, «Avere gli occhi pieni di curiosità dei Magi»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento