Vita Chiesa
stampa

Famiglia, a Philadelphia (Usa) nel 2015 l'incontro mondiale

«Papa Francesco ha voluto porre al centro dell'attenzione di tutta la Chiesa proprio il tema della famiglia, dedicandovi anche un Concistoro nel febbraio scorso». Lo ha detto oggi il presidente del Pontificio Consiglio per la famiglia, monsignor Vincenzo Paglia, presentando nella Sala stampa della Santa Sede l'Incontro mondiale delle famiglie che si terrà nella città statunitense di Philadelphia dal 22 al 27 settembre 2015, alla vigilia del Sinodo ordinario di ottobre.

Percorsi: Famiglia

Questo «evento straordinario», annunciato a Milano nel 2012 da Benedetto XVI e confermato da Papa Francesco con la Lettera alle famiglie del 2 febbraio scorso, «coinvolgerà innanzitutto le Chiese del Continente americano, dall'Alaska alla Terra del Fuoco». Quindi, mons. Paglia ha presentato l'impegno del Dicastero vaticano per la famiglia «insieme a Papa Francesco»: nel mese di ottobre l'Assemblea plenaria nel XXX anniversario della Carta dei Diritti della famiglia e il Pellegrinaggio delle famiglie a san Pietro con il Papa, quindi nel mese di febbraio l'incontro dei fidanzati.

«Punto di inizio e di svolgimento di quest'itinerario ecclesiale per la famiglia è sempre quello che Papa Francesco ha indicato: la bellezza della famiglia e del matrimonio, la grandezza di questa realtà così semplice e insieme così ricca, di gioie e di speranze, di fatiche e di sofferenze, com'è la vita», ha continuato mons. Paglia. «Il tema della famiglia è universale, ed è per sottolineare questa universalità che si tiene negli Stati Uniti». Per la prima volta, con «la partecipazione larga e attiva delle altre Chiese e comunità cristiane e di rappresentanti delle grandi religioni», per «accompagnare nel loro cammino le famiglie di tutto il mondo con una pastorale intelligente, coraggiosa e piena d'amore»: «Intelligenza nel leggere il presente della famiglia, coraggio per affrontare i complessi numerosi problemi, amore per risolverli alla luce del Vangelo della famiglia e della vita». Tra i temi che saranno affrontati a Philadelphia nel 2015: teologia della famiglia, spiritualità e santità coniugale, ecclesiologia e pastorale della famiglia, famiglia e cultura, e migrazione, ed ecumenismo.

«Il Pontefice incarna il messaggio di misericordia e di gioia che sta al cuore del Vangelo. Il suo entusiasmo per la vita e la sua preoccupazione per i bisogni delle persone ci hanno ispirato a focalizzarci sulla nostra comune missione di amore, su come amare tutte le famiglie e i loro membri». Così monsignor Charles Joseph Chaput, arcivescovo di Philadelphia, intervenendo questa mattina alla presentazione dell'Incontro mondiale delle famiglie. L'Incontro «vuole essere un dono, non soltanto per i cattolici, ma per tutte le persone di buona volontà», per annunciare «la bellezza e la verità della vita familiare come luogo privilegiato dell'amore e della cura con affetto reciproco, che offre luce e calore unici e vigorosi». L'arcivescovo ha ricordato che Philadelphia è «una delle città più grandi, ricca di storia» e «icona cattolica degli Stati Uniti», con due grandi santi americani: madre Katharine Drexel e John Newmann.

L'Incontro mondiale delle famiglie, ha detto mons. Chaput, sarà un'occasione per «approfondire la presenza di Dio nelle famiglie e condividere il Vangelo con un mondo che ha bisogno di speranza», nel 50° della chiusura del Concilio Vaticano II, che «ha aperto la Chiesa alla comunità ebraica e cristiana in modo decisivo». Mons. Chaput ha ricordato che «fu il beato Giovanni Paolo II, il Papa della famiglia, a proporre per primo questi incontri mondiali», al fine di «rispondere alle sfide pastorali, sociali, economiche e culturali che le famiglie devono affrontare». «Noi, in Pennsylvania, siamo grati di poter continuare questa grande tradizione per riaffermare l'importanza, la bellezza e la gioia della vita familiare cristiana», ha concluso l'arcivescovo.

Fonte: Sir
Famiglia, a Philadelphia (Usa) nel 2015 l'incontro mondiale
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento