Vita Chiesa
stampa

Fiesole dedica l’anno al «lavoro giusto»

Gli orientamenti pastorali della diocesi si rifanno alle «Linee di preparazione» della settimana sociale. E la consueta «settimana teologica», in programma a Loppiano dal 4 al 7 settembre, sarà tutta dedicata ad approfondire le sfide contemporanee del lavoro.

Un giovane a lavoro (Foto Sir)

Educarci al lavoro giusto per tutti: è questo il tema dei nuovi Orientamenti pastorali con i quali la diocesi di Fiesole avvia il nuovo anno pastorale dedicandolo a un ricco e stimolante approfondimento intorno al tema del lavoro. Uno strumento di riflessione, afferma il vescovo Mario Meini nel testo di presentazione, per redigere il quale «molto è stato attinto al documento Linee di preparazione per la 48° Settimana sociale dei cattolici italiani» (p. 3). Un riferimento di natura soprattutto metodologica, si legge ancora nel documento, per non rischiare di proporre un percorso soltanto teorico, ma che aiuti le comunità cristiane della diocesi a entrare in contatto vivo con la realtà del lavoro nel territorio. Ecco, allora, i punti chiave della proposta: prima di tutto un’attenzione fondata su ascolto e narrazione, che permettano di incontrare la realtà magmatica del lavoro, oggi in profonda e non sempre negativa trasformazione (p. 22). Poi l’attenzione alle buone pratiche, vale a dire alle «buone notizie» che giungono, nonostante tutto, dal mondo del lavoro (pp. 22-3). E ancora: uno stile di proposta, che non nasconda le difficoltà e le contraddizioni, ma si faccia carico di offrire indicazioni concrete (pp. 23-4). Infine, il coraggio della denuncia, laddove occorra smascherare dinamiche ingiuste e negative: «imparando a denunciare le ingiustizie, impariamo anche a pentirci dei “peccati sociali” che sono spesso trascurati» (p. 24).

Fiesole chiama, dunque, Cagliari, e per prepararsi a vivere con impegno e consapevolezza un anno di studio e di riflessione, la prossima settimana teologica diocesana, che si svolgerà a Loppiano dal 4 al 7 settembre, sarà tutta dedicata ad approfondire le sfide contemporanee del lavoro. Con un percorso che prenderà avvio dalla riflessione biblica sul tema, affidata alla biblista Giovanna Porrino (Istituto Universitario Sophia), cui seguirà una rilettura del magistero della Chiesa sulla questione del lavoro, a cura del direttore dell’Ufficio di pastorale sociale e del lavoro della Conferenza episcopale italiana Fabiano Longoni. Tre, poi, gli approfondimenti di carattere sociologico, legislativo ed economico sugli scenari contemporanei del lavoro, affidati rispettivamente a Paolo Foglizzo, della redazione di «Aggiornamenti Sociali» (Milano), Ugo De Siervo, presidente emerito della Corte Costituzionale, e, infine, l’economista di fama mondiale Stefano Zamagni.

Un itinerario ricco e diversificato, dunque, che potrà essere per tutti una preziosa occasione di stimolo, accompagnato, nel corso dell’anno pastorale, da una serie di tappe previste sempre dagli Orientamenti: tre convocazioni diocesane per riflettere a livello comunitario i temi proposti, cui faranno seguito alcuni incontri che, a livello di ogni vicariato, saranno l’occasione per guardare più da vicino la realtà del lavoro nelle varie zone della diocesi. Una riflessione quanto mai preziosa se è vero quanto ha affermato papa Francesco nel suo discorso a Genova, che cioè è «lavorando che noi diventiamo più persona, la nostra umanità fiorisce, i giovani diventano adulti». Una società senza lavoro è una società destinata a morire.

Fiesole dedica l’anno al «lavoro giusto»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento