Vita Chiesa
stampa

Firenze, la festa di «Agata Smeralda». Premiato il missionario don Sergio Merlini

Si è svolta oggi a Firenze, nella Basilica della Santissima Annunziata, ancora una volta riempita da tanti amici, la festa annuale del Progetto Agata Smeralda, l’associazione fiorentina che da 25 anni si muove in tutto il mondo per difendere la vita, la dignità umana e costruire la pace.

Firenze, la festa di «Agata Smeralda». Premiato il missionario don Sergio Merlini

Come di consueto Mauro Barsi, presidente del Progetto Agata Smeralda, ha voluto dapprima deporre un mazzo di fiori nella pila dell’acqua benedetta della Chiesa di Santa Maria degli Innocenti, proprio lì dove nel 1445 fu abbandonata la piccola Agata Smeralda. A seguire, all’interno della Basilica della SS. Annunziata, presidente e vice presidente di Agata Smeralda, ovvero il professor Barsi e mons. Wieslaw Olfier, hanno salutato e ringraziato i presenti, tra loro anche l’assessore comunale al welfare Sara Funaro, ed hanno presentato le motivazioni del Premio «Prima di tutto la Vita», che quest’anno è stato assegnato a don Sergio Merlini, già missionario in Brasile e in Africa inviato dalla Chiesa fiorentina, e attuale direttore del Centro Missionario dell’Arcidiocesi di Firenze.

«I missionari da sempre incarnano nel modo più efficace la testimonianza di Gesù – si legge nelle motivazioni – e la chiesa fiorentina proprio quest’anno fa memoria dei 50 anni di presenza missionaria nelle favelas brasiliane. È per questo che diamo il premio nelle mani di un missionario, don Sergio, che incarna il più autentico spirito missionario».

A consegnare il Premio è stato il cardinal Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze: «Sono doppiamente soddisfatto oggi perché ricordiamo i 50 anni della presenza in Brasile dei missionari fiorentini e i 25 anni di Agata Smeralda. È bellissimo il percorso di fraternità che queste due realtà, una carismatica come Agata Smeralda ed una istituzionale come la chiesa fiorentina, portano avanti insieme. Il dono della condivisione non ci priva di niente, al contrario ci arricchisce e perciò saluto con grande gioia il fatto che questo premio sia dato alla nostra chiesa. Un premio che vale non solo per il passato ma anche e soprattutto per il presente e per il futuro».

Prima della Concelebrazione Eucaristica, si sono alternate una serie di testimonianze dei missionari che operano in tutto il mondo, legati all’associazione fiorentina. Tra loro anche suor Marcella Catozza, missionaria francescana ad Haiti, che sarà presente anche domenica prossima nella chiesa di San Giovanni Evangelista ad Empoli per raccontare la sua esperienza.

Firenze, la festa di «Agata Smeralda». Premiato il missionario don Sergio Merlini
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento