Vita Chiesa
stampa

Francesco, Messa a S. Marta: «Essere cristiani non è un privilegio»

Annunciare il Vangelo senza approfittarsi della condizione di cristiani. È questo il modo giusto di fare, come ha spiegato stamattina Papa Francesco nella Messa a Casa Santa Marta. Il Papa ha svolto la sua omelia a partire dal martirio di Giovanni Battista.

Percorsi: Papa Francesco

«Annunziatore di Gesù Cristo», Giovanni «non si impadronì della profezia», lui «è l'icona di un discepolo». Infatti, Giovanni è «l'uomo che annunzia Gesù Cristo, che non si mette al posto di Gesù Cristo e che segue la strada di Gesù Cristo». Perciò il Pontefice ha invitato a interrogarsi: «Ci farà bene oggi, a noi, domandarci sul nostro discepolato: annunziamo Gesù Cristo? Approfittiamo o non approfittiamo della nostra condizione di cristiani come se fosse un privilegio? Giovanni non si impadronì della profezia. Terzo: andiamo sulla strada di Gesù Cristo? La strada dell'umiliazione, dell'umiltà, dell'abbassamento per il servizio? E se noi troviamo che non siamo fermi in questo, domandarci: ‘Ma quando è stato il mio incontro con Gesù Cristo, quell'incontro che mi riempì di gioia?'. E tornare all'incontro, tornare alla prima Galilea dell'incontro». «Tutti noi - ha concluso il Santo Padre - ne abbiamo una! Tornare là! Rincontrarci con il Signore e andare avanti su questa strada tanto bella, nella quale Lui deve crescere e noi venire meno».

Fonte: Sir
Francesco, Messa a S. Marta: «Essere cristiani non è un privilegio»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento