Vita Chiesa
stampa

Francesco, Messa a S. Marta: «Fare memoria su nostri peccati è dare gloria a Dio»

«Ognuno di noi ha una storia: una storia di grazia, una storia di peccato, una storia di cammino… E fa bene pregare con la nostra storia». Lo ha detto oggi Papa Francesco nell'omelia della Messa a Casa Santa Marta, soffermandosi in particolare sulla prima Lettura in cui San Paolo ricorda le proprie persecuzioni nei confronti dei cristiani.

Percorsi: Papa Francesco

«Questa abitudine di fare memoria della nostra vita - ha osservato il Pontefice - non è molto comune tra di noi. Dimentichiamo le cose, viviamo nel momento e poi dimentichiamo la storia. E ognuno di noi ha una storia: una storia di grazia, una storia di peccato, una storia di cammino…». Di qui l'invito a farne memoria, che «è dare gloria a Dio. Fare memoria sui nostri peccati, dai quali il Signore ci ha salvati, è dare gloria a Dio». Per questo, «Paolo dice che lui si vanta soltanto di due cose: dei propri peccati e della grazia di Dio Crocifisso». Commentando il brano evangelico di Marta e Maria, il Papa ha quindi spiegato che Maria ha scelto la parte migliore perché ha scelto di «sentire il Signore e fare memoria. Non si può pregare ogni giorno come se noi non avessimo storia. Ognuno di noi ha la sua. E con questa storia nel cuore andiamo alla preghiera, come Maria. Ma tante volte siamo distolti, come Marta, dai lavori, dalla giornata, dal fare quelle cose che dobbiamo fare, e dimentichiamo questa storia». «Questa - ha concluso - è la vera preghiera».

Fonte: Sir
Francesco, Messa a S. Marta: «Fare memoria su nostri peccati è dare gloria a Dio»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento