Vita Chiesa
stampa

Francesco, Messa a S. Marta: «La Messa non si sente, si partecipa»

«La Messa non si ‘sente', si partecipa, e si partecipa in questa teofania, in questo mistero della presenza del Signore tra noi». Nell'omelia della messa celebrata oggi a Santa Marta, il Papa ha esortato a riscoprire il senso del sacro, il mistero della presenza reale di Dio nella Messa.

Percorsi: Papa Francesco

«Quando noi celebriamo la Messa, noi non facciamo una rappresentazione dell'Ultima Cena: è un'altra cosa, è proprio l'Ultima Cena», ha puntualizzato, «è proprio vivere un'altra volta la Passione e la morte redentrice del Signore. È una teofania: il Signore si fa presente sull'altare per essere offerto al Padre per la salvezza del mondo».

La liturgia, in altre parole, «è proprio entrare nel mistero di Dio, lasciarsi portare al mistero ed essere nel mistero. Per esempio, io sono sicuro che tutti voi venite qui per entrare nel mistero; però, forse qualcuno dice: ‘Ah, io devo andare a Messa a Santa Marta perché nella gita turistica di Roma c'è da andare a visitare il Papa a Santa Marta, tutte le mattine: è un posto turistico, no? Tutti voi venite qui, noi ci riuniamo qui per entrare nel mistero: è questa la liturgia. È il tempo di Dio, è lo spazio di Dio, è la nube di Dio che ci avvolge tutti». «Ci farà bene oggi chiedere al Signore che dia a tutti noi questo senso del sacro», ha concluso il Papa: «Chiediamo questa grazia: che il Signore ci insegni ad entrare nel mistero di Dio».

Francesco, Messa a S. Marta: «La Messa non si sente, si partecipa»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento