Vita Chiesa
stampa

Francesco, Messa a S. Marta: anche quando ci rimprovera Dio ci accarezza

«Affidiamoci alle mani di Dio, come un bambino si affida alla mano del suo papà». Con questo invito il Papa ha concluso l'omelia della messa celebrata oggi a Santa Marta, in cui ha fatto notare che «siamo nelle mani di Dio dall'inizio», cioè fin dalla creazione, come ci racconta la Genesi.

Percorsi: Papa Francesco

 E della Bibbia, Papa Francesco ha usato una «immagine bella»: quella di Dio che, «con le sue mani ci fa dal fango, dalla terra a Sua immagine e somiglianza». «Sono state le mani di Dio che ci hanno creato», ha ricordato il Papa soffermandosi sul «Dio artigiano», le cui mani «non ci hanno abbandonato». «Nostro Padre, come un Padre con suo figlio, ci insegna a camminare», ha detto: «Ci insegna ad andare per la strada della vita e della salvezza. Sono le mani di Dio che ci carezzano nei momenti del dolore, ci confortano. È nostro Padre che ci carezza! Ci vuole tanto bene. E anche in queste carezze, tante volte, c'è il perdono». «Gesù, Dio, ha portato con sé le sue piaghe», ha proseguito il Papa: «Le fa vedere al Padre. Questo è il prezzo: le mani di Dio sono mani piagate per amore! E questo ci consola tanto». Dio «ci accarezza», ha detto il Papa, e «anche quando deve rimproverarci lo fa con una carezza, perché è Padre». «Pensiamo alle mani di Dio, che ci ha creato come un artigiano, ci ha dato la salute eterna. Sono mani piagate e ci accompagnano nella strada delle vita», ha concluso Papa Francesco.

Fonte: Sir
Francesco, Messa a S. Marta: anche quando ci rimprovera Dio ci accarezza
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento