Vita Chiesa
stampa

Francesco, Messa a S. Marta: il cristiano non cede al pensiero debole

Il cristiano pensa secondo Dio e per questo “rifiuta il pensiero debole e uniforme”. Lo ha sottolineato Papa Francesco nella Messa di stamani alla Casa Santa Marta.

Percorsi: Papa Francesco

Il Pontefice ha preso spunto dal Vangelo odierno per soffermarsi sul “pensare in cristiano”. Lo spirito del mondo, ha detto, “vuole che andiamo per una strada di uniformità” e non vuole “questo che Gesù ci chiede: il pensiero libero, il pensiero di un uomo e di una donna che sono parte del popolo di Dio e la salvezza è stata proprio questa! Pensate ai profeti... ‘Tu non eri mio popolo, adesso ti dico popolo mio’: così dice il Signore. E questa è la salvezza: farci popolo, popolo di Dio, avere libertà”. “E Gesù - ha aggiunto - ci chiede di pensare liberamente, pensare per capire cosa succede”. La verità, ha detto ancora il Papa, è che “da soli non possiamo! Abbiamo bisogno dell’aiuto del Signore”. Ne abbiamo bisogno “per capire i segni dei tempi” e “lo Spirito Santo ci dà questo regalo, un dono: l’intelligenza per capire e non perché altri mi dicano cosa succede”. Occorre “lo spirito d’intelligenza per capire i segni dei tempi. È bello chiedere al Signore Gesù questa grazia, che ci invii il suo spirito d’intelligenza, perché noi non abbiamo un pensiero debole, non abbiamo un pensiero uniforme e non abbiamo un pensiero secondo i propri gusti: soltanto abbiamo un pensiero secondo Dio”.

Fonte: Sir
Francesco, Messa a S. Marta: il cristiano non cede al pensiero debole
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento