Vita Chiesa
stampa

Francesco, Messa a S. Marta: no alla doppia vita dei cristiani

Chi «continua a peccare, ma fa finta di essere cristiano», fa la «doppia vita», e «la doppia vita di un cristiano fa tanto male». Lo ha detto il Papa, che nell'omelia della messa celebrata oggi a Santa Marta si è soffermato sulla differenza tra «peccare» e «scandalizzare», affermando che tutti dobbiamo dirci «peccatori», ma dobbiamo guardarci dal diventare «corrotti»: «peccatori sì, corrotti, no».

Percorsi: Papa Francesco

Chi si proclama «benefattore della Chiesa», ma ruba «allo Stato, ai poveri» ha detto il Papa, è «un ingiusto» che conduce una «doppia vita», perché «inganna», e «dove c'è l'inganno, non c'è lo Spirito di Dio. Questa è la differenza fra peccatore e corrotto». Chi "fa la doppia vita - ha ammonito il Papa - è un corrotto». Diverso è chi "pecca e vorrebbe non peccare, ma è debole» e «va dal Signore» e chiede perdono: «a quello il Signore vuole bene! Lo accompagna, è con lui». I corrotto per Gesù sono «ipocriti», «sepolcri imbiancati», che «appaiono belli, all'esterno, ma dentro sono pieni di ossa morte e di putredine. Una putredine verniciata: questa è la vita del corrotto. E un cristiano che si vanta di essere cristiano, ma non fa vita da cristiano, è uno di questi corrotti». «Tutti conosciamo qualcuno che è in questa situazione», ha detto il Papa: «Cristiani corrotti, preti corrotti … Quanto male fanno alla Chiesa! Perché non vivono nello spirito del Vangelo, ma nello spirito della mondanità».

Francesco, Messa a S. Marta: no alla doppia vita dei cristiani
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento