Vita Chiesa
stampa

Francesco, Messa a S. Marta: prediche sono «vanità» se non si sta «vicino a gente»

«Si può predicare la Parola di Dio brillantemente: ci sono stati nella storia tanti bravi predicatori. Ma se questi predicatori non sono riusciti a seminare speranza, quella predica non serve. È vanità». Lo ha detto il Papa, che nell'omelia della Messa celebrata oggi a Santa Marta ha ricordato che Gesù «era vicino alla gente», è il «Dio vicino che riesce a capire il cuore della gente, il cuore del suo popolo».

Percorsi: Papa Francesco

«Il Signore si avvicina, visita il suo popolo», sta «in mezzo al suo popolo», ha sottolineato Francesco, secondo il quale la «vicinanza» è «la modalità di Dio». C'è un'espressione che «si ripete nella Bibbia, tante volte», ha fatto notare il Papa: «Il Signore fu preso da grande compassione. Quando Dio visita il suo popolo, gli è vicino, gli si avvicina e sente compassione: si commuove». «Vicinanza e compassione: così il Signore visita il suo popolo», ha ripetuto Francesco: «E quando noi vogliamo annunziare il Vangelo, portare avanti la Parola di Gesù, questa è la strada. L'altra strada, invece, «è quella dei maestri, dei predicatori del tempo: i dottori della legge, gli scribi, i farisei». «Lontani dal popolo», questi ultimi «parlavano bene. Insegnavano la legge, bene. Ma lontani. E questa non era una visita del Signore: mancava la vicinanza, mancava la compassione e cioè patire con il popolo».

Fonte: Sir
Francesco, Messa a S. Marta: prediche sono «vanità» se non si sta «vicino a gente»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento