Vita Chiesa
stampa

Francesco a piazza di Spagna: «Il grido dei poveri non ci lasci indifferenti»

«Vergine Santa e Immacolata, a Te, che sei l'onore del nostro popolo e la custode premurosa della nostra città, ci rivolgiamo con confidenza e amore». È iniziata così, ieri pomeriggio, la preghiera che Papa Francesco ha rivolto alla Vergine Maria, in occasione del tradizionale atto di venerazione, nella solennità d'Immacolata Concezione in piazza di Spagna.

«Tu sei la Tutta Bella, o Maria! Il peccato non è in Te. Suscita in tutti noi - ha proseguito il Pontefice - un rinnovato desiderio di santità: nella nostra parola rifulga lo splendore della verità, nelle nostre opere risuoni il canto della carità, nel nostro corpo e nel nostro cuore abitino purezza e castità, nella nostra vita si renda presente tutta la bellezza del Vangelo. Tu sei la Tutta Bella, o Maria! La Parola di Dio in Te si è fatta carne». E ancora: «Aiutaci a rimanere in ascolto attento della voce del Signore: il grido dei poveri non ci lasci mai indifferenti, la sofferenza dei malati e di chi è nel bisogno non ci trovi distratti, la solitudine degli anziani e la fragilità dei bambini ci commuovano, ogni vita umana sia da tutti noi sempre amata e venerata».

«Tu sei la Tutta Bella, o Maria! In Te è la gioia piena della vita beata con Dio. Fa' che non smarriamo il significato del nostro cammino terreno: la luce gentile della fede - ha chiesto il Papa a Maria - illumini i nostri giorni, la forza consolante della speranza orienti i nostri passi, il calore contagioso dell'amore animi il nostro cuore, gli occhi di noi tutti rimangano ben fissi là, in Dio, dove è la vera gioia. Tu sei la Tutta Bella, o Maria! Ascolta la nostra preghiera, esaudisci la nostra supplica: sia in noi la bellezza dell'amore misericordioso di Dio in Gesù, sia questa divina bellezza a salvare noi, la nostra città, il mondo intero». Prima di arrivare a piazza di Spagna, il Pontefice ha fatto una breve sosta davanti alla Chiesa della Santissima Trinità, per l'omaggio dell'«Associazione Commercianti Via Condotti». In piazza di Spagna, prima e dopo la preghiera alla Vergine, Francesco ha benedetto, salutato, stretto le mani e abbracciato malati e bambini. Prima del rientro in Vaticano, il Santo Padre ha fatto visita alla basilica di Santa Maria Maggiore, dove lo ha accolto una folla di fedeli. Infine, la preghiera del Papa davanti all'Icona della «Salus Populi Romani».

Fonte: Sir
Francesco a piazza di Spagna: «Il grido dei poveri non ci lasci indifferenti»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento