Vita Chiesa
stampa

Francesco: ieri sera ha incontrato 22 piccoli ammalati del «Gemelli»

Ieri pomeriggio nella Cappella della Casa Santa Marta, il Papa ha incontrato per circa mezz'ora un gruppo di 22 bambini, gravemente ammalati, ospiti del reparto di Oncologia Pediatrica del Policlinico "Agostino Gemelli" di Roma.

Percorsi: Papa Francesco - Sanità
Parole chiave: bambini (13)

“Caro Papa Francesco, sono proprio contenta di essere qui a casa tua con gli amici del Gemelli, i medici, i volontari, e con i sacerdoti che ci accompagnano a Lourdes con l‘Unitalsi. È bello poterti vedere davvero e non come alla televisione! A Lourdes abbiamo pregato per te, ti abbiamo disegnato la grotta della Madonna, come nostro dono. Ti promettiamo che pregheremo ancora e ti chiediamo di pregare per tutti i bambini malati del Gemelli e del mondo. Benedici tutte le mamme e i papà, perché possano avere sempre un sorriso bello come il tuo”.

Queste le parole che la piccola Michelle Nugnes ha rivolto ieri sera ha rivolto al Pontefice nell’incontro nella Cappella della Casa di Santa Marta, con un gruppo di 22 bambini, gravemente ammalati, ospiti del reparto di Oncologia pediatrica del Policlinico “Agostino Gemelli” di Roma.

In tutto circa 70 persone. Dopo un momento di preghiera, Francesco ha rivolto ai presenti alcune parole in forma di dialogo con i piccoli, ascoltando le loro domande e ricevendo piccoli doni, e invitandoli a sentire sempre la presenza di Gesù vicino a loro, “perché Gesù vuole loro tanto bene”. Dopo un’Ave Maria recitata insieme, il Papa ha impartito la benedizione, che è “come un abbraccio di Dio”. Infine, come di consueto, ha salutato con grande affetto singolarmente tutti i presenti, ogni bambino con i suoi genitori.

Fonte: Sir
Francesco: ieri sera ha incontrato 22 piccoli ammalati del «Gemelli»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento