Vita Chiesa
stampa

Germania: cattolici e evangelici su 70º fine Guerra Mondiale, «molti complici del nazismo»

Le Chiese cattolica ed evangelica della Germania hanno designato l’8 maggio 1945 come la «Giornata del nuovo inizio donato e non meritato». 

Percorsi: Germania - Shoah
Parole chiave: nazismo (3), seconda guerra mondiale (5)

In un comunicato congiunto, a firma del cardinale Reinhard Marx, presidente della Conferenza episcopale tedesca, e del vescovo Heinrich Bedford-Strohm, presidente del Consiglio della Chiesa evangelica in Germania, si afferma che “è molto doloroso rendersi conto che i cristiani e le chiese sono diventate colpevoli con le loro azioni e il loro silenzio e che la frattura tra vittime e colpevoli ha colpito il centro delle stesse chiese”.

Ricordando chi si oppose e chi resistette alle ingiustizie e alla barbarie, al contempo “dobbiamo riconoscere che le Chiese hanno avuto il torto di non opporsi in modo chiaro - è scritto nella dichiarazione - e anche molti cristiani hanno accolto volentieri l‘ideologia disumana del nazionalsocialismo e ciò che è derivato da questi atti criminali”. Le Chiese fanno un appello ai tedeschi, per trarre insegnamento dalle esperienze della guerra e il dopoguerra, anche alla luce del “riconoscimento di colpa e responsabilità dei molti milioni di soldati caduti, civili uccisi, perseguitati e oppressi e, soprattutto, per gli orrori inimmaginabili della Shoah”, ora parte immutabile dell‘identità politica della Germania. 

Fonte: Sir
Germania: cattolici e evangelici su 70º fine Guerra Mondiale, «molti complici del nazismo»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento