Vita Chiesa
stampa

Grosseto, «festa di Dio nel creato» alla parrocchia di Roselle

Nella diocesi di Grosseto sono diverse le parrocchie in cui la festa di sant'Antonio abate viene celebrate in modo bello, gioioso, per il recupero sano e semplice del nostro rapporto con la natura e con gli animali.

Parole chiave: Salvaguardia creato (91)

La parrocchia di Roselle da ben sedici anni organizza, nella domenica più vicina alla memoria di Sant'Antonio abate (17 gennaio), la «Festa di Dio nel creato». La celebrazione si tiene a Vallerotana (lungo la strada dello sbirro), dove la parrocchia di Roselle è custode di una piccola cappella circondata da un bel piazzale sul quale anni fa fu fatto realizzare un monumento a Sant'Antonio abate. È qui che, come ogni anno, il vescovo Rodolfo Cetoloni, alle ore 10, benedirà gli animali, insieme al parroco don Pier Mosetti e al vice parroco don Mario Balint. Ne vengono portati di tutti i generi: cani, gatti, uccellini, vitellini, cavalli, pony… e con loro vengono portate anche le semente con cui gli agricoltori della zona coltivano i loro appezzamenti. Alle 10.30 sarà celebrata la Messa a cui seguirà un mercatino ed un pranzo solidale. Tutto il ricavato sarà donato alle suore francescane di santa Elisabetta e al loro progetto di una casa di accoglienza in India. Sant'Antonio abate viene festeggiato anche in altre parrocchie ad Alberese, Principina Terra e Caldana.

Grosseto, «festa di Dio nel creato» alla parrocchia di Roselle
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento