Vita Chiesa
stampa

Grosseto, inaugurato itinerario storico-artistico per non vedenti al Museo diocesano

È stato inaugurato oggi l’itinerario storico-artistico per non vedenti e ipovedenti al Museo diocesano d’arte sacra di Grosseto.

Quattro dipinti, riprodotti su appositi supporti tattili, potranno essere «visti» e goduti attraverso il tatto. Si tratta dei Santi Girolamo e Antonio abate» di Sano di Pietro (XV secolo), della «Madonna delle ciliegie» del Sassetta (XVI secolo), di una «Adorazione dei pastori» del XVIII secolo e del «Giudizio universale», antico dipinto su tavola attribuito a Guido da Siena.

Si arricchisce, così, ulteriormente il percorso inaugurato nella Cattedrale di San Lorenzo a marzo 2014, quando – lungo la navata di sinistra – furono collocate le prime tre tavole tattili riproducenti la piantina del Duomo, il Fonte battesimale e il dipinto della Madonna delle Grazie. Successivamente, a ottobre 2014, furono installati altri tre supporti nella navata di destra. Questo percorso, commenta il vescovo Rodolfo Cetoloni, «vuol testimoniare l’attenzione che la Chiesa di Grosseto mette per rendere fruibile davvero a tutti il patrimonio storico-artistico. Come nei secoli passati l’arte sacra ha rappresentato la più popolare e penetrante forma di catechesi anche per coloro che non avevano la possibilità di studiare, oggi essa deve continuare a svolgere questo suo compito di evangelizzazione ed è bello poterlo fare rendendola accessibile a chi, a motivo della cecità, non potrebbe altrimenti godere della bellezza che le opere artistiche esprimono».

Fonte: Sir
Grosseto, inaugurato itinerario storico-artistico per non vedenti al Museo diocesano
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento