Vita Chiesa
stampa

Grosseto, una veglia e una Messa per festa S. Giuseppe lavoratore

La Chiesa di Grosseto celebra nella fede il 1° maggio, memoria di san Giuseppe lavoratore.

Ricordando l’impegno concreto nel Progetto Policoro, la diocesi promuove due iniziative: giovedì 30 aprile, alle 21, nella chiesa di san Giuseppe a Grosseto, il Movimento lavoratori dell’Azione Cattolica e l’Ufficio diocesano della pastorale sociale e del lavoro propongono una veglia di preghiera «Come san Giuseppe, custodi della speranza». Venerdì 1° maggio, alle 12, in cattedrale, il vescovo Rodolfo Cetoloni presiederà la Messa per il lavoro, a cui interverrà fra Ibrahim Alsabagh, parroco della comunità latina di Aleppo. «Occorre aiutare a far emergere le potenzialità latenti - dice Gabriele Baccetti, direttore dell’Ufficio diocesano per la pastorale sociale e del lavoro -. Per questo la diocesi ha messo in campo il Progetto Policoro, per incoraggiare e accompagnare i giovani e in generale tutti coloro che intendono avviare un’iniziativa imprenditoriale, puntando sui talenti e sul cuore delle persone». «Nell’attuale situazione di crisi economica - osserva Aldo Spinosa, presidente diocesano dell’Azione Cattolica - pregare san Giuseppe significa invocare l’intercessione di chi ha veramente sofferto la povertà, l’esilio e l’impotente, amara solitudine dell’immigrato in terra straniera». Fuori dalla cattedrale sarà allestito un punto informativo sul Progetto Policoro.

Fonte: Sir
Grosseto, una veglia e una Messa per festa S. Giuseppe lavoratore
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento