Vita Chiesa
stampa

La «bufala» del prete che avrebbe bestemmiato in processione. Smentita della Diocesi di Fiesole

Da qualche giorno diversi su siti web d’informazione e anche su alcune radio circola la notizia di un sacerdote che «probabilmente verrà scomunicato dalla Curia Romana per una bestemmia pronunciata durante una funzione religiosa» che si sarebbe svolta a Figline Valdarno. Ma la notizia è destituita di ogni fondamento come conferma un comunicato della Curia diocesana

Parole chiave: figline valdarno (2)

Da qualche giorno diversi su siti web d’informazione e anche su alcune radio circola la notizia di un sacerdote  che «probabilmente verrà scomunicato dalla Curia Romana per una bestemmia pronunciata durante una funzione religiosa». Secondo questi siti durante «una processione di paese il sacerdote sarebbe inciampato e durante la caduta, avendo con se il megafono aperto per condurre la preghiera, gli sarebbe scappata una bestemmia». La processione si sarebbe svolta a Figline Valdarno, provincia di Firenze e diocesi di Fiesole. Ma la notizia è destituita di ogni fondamento ed è solo l'ultima «bufala» lanciata in rete senza che le testate giornalistiche abbiano fatto le dovute verifiche.

La smentita è arrivata dalla Diocesi di Fiesole con un comunicato della Curia: «In merito alla notizia - si legge nel documento -, diffusa da vari mezzi di comunicazione, relativa a "don Aldo"  parroco da "vent'anni" di "Figline Valdarno", il quale inciampando durante una processione avrebbe bestemmiato facendosi sentire dai parrocchiani, si precisa che a Figline Valdarno non esiste nessun “don Aldo” e che di recente non ha avuto luogo alcuna processione religiosa. La notizia risulta pertanto falsa e priva di qualunque attendibilità».

Fonte: Tog
La «bufala» del prete che avrebbe bestemmiato in processione. Smentita della Diocesi di Fiesole
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento