Vita Chiesa
stampa

La diocesi di Pisa in pellegrinaggio a Montenero

Era il 15 maggio di 71 anni fa quando la Madonna delle grazie a Montenero veniva proclamata Mater Etruriae. In occasione della festa della patrona della Toscana una diocesi a turno offre l'olio della lampada votiva che arde a fianco del dipinto nel santuario mariano. Quest'anno tocca alla diocesi di Pisa compiere questo gesto a nome di tutte le diocesi della Toscana. 

La diocesi di Pisa in pellegrinaggio a Montenero

Pellegrini da ogni diocesi sono arrivati con quindici autobus e molti mezzi privati per il pellegrinaggio al santuario mariano. Salutati da un sole dischiusosi dopo che una pioggerellina aveva preceduto e accompagnato tutto il viaggio. Arrivati al parcheggio piazzale i pellegrini sono saliti al santuario recitando il rosario guidato dai seminaristi.

Viene dagli oliveti di Capezzano monte, in alta Versilia, il prezioso olio che la diocesi di Pisa offrirà questo pomeriggio a nome di tutte le diocesi della Toscana per alimentare per tutto l anno la lampada votiva alla Madonna delle Grazie che si trova dentro il santuario di Montenero.

Da nord a sud, da Barga a Riparbella sono circa un migliaio i pellegrini che hanno accolto l invito dell' arcivescovo Giovanni Paolo Benotto di recarsi a Montenero per festeggiare la patrona della Toscana.

Dopo la recita del rosario, il sagrato del santuario ha ospitato la recita dei Vespri. Poi tutti in santuario per la celebrazione eucaristica. Tra i celebranti anche l'abate generale di Vallombrosa don Giuseppe Casetta

La diocesi di Pisa in pellegrinaggio a Montenero
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento