Vita Chiesa
stampa

La scuola dal Papa: card. Bagnasco, ogni scuola è un atto di speranza

Dalla scuola “passa la bellezza della vita a cui vogliamo sempre di nuovo educare le generazioni che si succedono, che ricevono per poi poter donare a loro volta, ringiovanendo la famiglia che è il cuore pulsante del nostro Paese”. Lo ha detto, oggi pomeriggio, il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, nel suo saluto al Papa, in occasione dell’incontro con il mondo della scuola, in piazza San Pietro.

 “Come lei non si stanca di insegnarci - ha proseguito - l’esistenza è un cammino e occorre mettersi in marcia, perché l’uomo non è un essere stanziale ma in movimento, continuamente chiamato a superare se stesso. Senza corrispondere a questa chiamata interiore, che definisce il fascino e l’esigenza della libertà umana, l’uomo non si compie e rischia di starsene immobile, rinchiudendosi progressivamente in se stesso, spegnendosi alla vita”. La scuola “fa entrare dentro una esperienza che allarga i confini mentali della propria famiglia e apre ad un contatto molteplice che arricchisce e affina la sensibilità umana, predisponendola ad assumere le responsabilità dell’età adulta. Ogni scuola è perciò un atto di speranza che si rinnova ogni mattina grazie ai suoi protagonisti, nonostante i problemi e le inadeguatezze che tutti conosciamo”.

“Non possiamo dimenticare che, nella storia anche recente del nostro Paese, non sono mancate figure di educatori e di educatrici che hanno dato un contributo indispensabile alla scuola, in termini di innovazione pedagogica, di apertura al confronto culturale e di crescita della coscienza sociale”. Lo ha ricordato, oggi pomeriggio, il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, nel suo saluto al Papa, a piazza San Pietro, per l’incontro con il mondo della scuola. “Tale presenza - ha evidenziato il porporato - continua ancora oggi in forme diverse e chiede di rafforzare energie e motivazioni in tutte le scuole, sia quelle statali che in quelle paritarie. La libertà dei genitori verso i propri figli rappresenta infatti un diritto sancito dal nostro Paese, la libertà di educare i propri figli secondo i propri valori, ma anche un dovere da garantire e da promuovere da parte dello Stato e dei singoli cittadini”. “Padre Santo - ha concluso il cardinale -, grazie di averci accolto oggi! Con lei vogliamo riapprendere la lezione evangelica del crescere in età, sapienza e grazia, come il nostro Maestro ci ha mostrato. Vogliamo - grazie alla sua parola che attendiamo come luce benefica - rinnovare il nostro desiderio di educare per vivere, di educare per vivere insieme, nella pienezza della nostra umanità che in Gesù Cristo, Figlio di Dio, risplende”.

Fonte: Sir
La scuola dal Papa: card. Bagnasco, ogni scuola è un atto di speranza
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento