Vita Chiesa
stampa

Libertà religiosa: appello Papa Francesco per diritto di esprimere la fede

Un appello alle autorità civili perché sia rispettato il diritto dei credenti a vivere la propria fede liberamente e un invito a tutti gli europei perché siano consapevoli del ruolo del cristianesimo nel continente. E' contenuto nel messaggio che papa Francesco rivolge alle due delegazioni rappresentanti le Chiese ortodosse e la Chiesa cattolica del continente europeo oggi a Istanbul per un seminario di studio su «La libertà religiosa oggi. L'editto di Milano dell'imperatore Costantino: 1700 anni dopo».

Parole chiave: libertà religiosa (36), Patriarcato Costantinopoli (1), Ccee (166)

L'incontro è promosso dal Patriarcato ecumenico di Costantinopoli in collaborazione con il Consiglio delle Conferenze episcopali europee. Con un messaggio del Segretario di Stato, Tarcisio Bertone, Papa Francesco ha inviato i suoi "fraterni auguri a Sua Santità Bartolomeo, arcivescovo della città fondata da Costantino stesso", esprimendo la sua «speranza» di vedere presto «il giorno in cui il divisioni del secondo millennio verranno definitivamente consegnate al passato». Riguardo il tema del Seminario, papa Francesco richiama le «autorità civili a rispettare ovunque, alla luce dello storico decreto di Costantino, il diritto dei credenti a vivere liberamente il proprio culto e ad esprimere pubblicamente la loro fede». «Allo stesso tempo», prosegue il messaggio, il papa «invita tutti i cittadini europei a riconoscere il ruolo che il cristianesimo ha avuto nel formare la nostra cultura, e a rimanere aperti al contributo continuo che i credenti cristiani possono dare in questo senso».

Fonte: Sir
Libertà religiosa: appello Papa Francesco per diritto di esprimere la fede
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento