Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco: a 16 nuovi sacerdoti, «non stancatevi di essere misericordiosi»

«Per favore, non stancatevi di essere misericordiosi». Lo ha detto il Papa, nell'omelia della messa celebrata ieri - Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni - nella basilica di San Pietro, nel corso della quale ha conferito l'ordinazione presbiterale a 16 diaconi.

Ordinazioni sacerdotali in San Pietro (Foto Sir)

Sei dei diaconi provenivano dal Collegio Diocesano Redemptoris Mater, 5 dal Pontificio Seminario Romano Maggiore, 4 dalla Famiglia dei Discepoli, 1 dall'Opera Don Orione.

«Pensate ai vostri peccati, alle vostre miserie che Gesù perdona», ha proseguito Francesco: «Siate misericordiosi». «Con l'olio santo - ha proseguito seguendo nella sostanza l'omelia rituale prevista nell'edizione italiana del Pontificale Romano per l'Ordinazione, con alcune aggiunte personali - darete sollievo agli infermi. Celebrando i sacri riti e innalzando nelle varie ore del giorno la preghiera di lode e di supplica, vi farete voce del Popolo di Dio e dell'umanità intera». «Consapevoli di essere stati scelti fra gli uomini e costituiti in loro favore per attendere alle cose di Dio, esercitate in letizia e carità sincera l'opera sacerdotale di Cristo, unicamente intenti a piacere a Dio e non a voi stessi o agli uomini, per altri interessi». L'invito ai 16 nuovi sacerdoti: «Soltanto il servizio a Dio, per il bene del santo popolo fedele di Dio». E ancora: «Abbiate sempre davanti agli occhi l'esempio del Buon Pastore, che non è venuto per essere servito, ma per servire e per cercare e salvare ciò che era perduto».

Fonte: Sir
Papa Francesco: a 16 nuovi sacerdoti, «non stancatevi di essere misericordiosi»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento