Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco a Roaco: «vita di migliaia di famiglie pesa meno di petrolio e armi»

«Compiere un ulteriore sforzo per eliminare quelli che appaiono come taciti accordi per i quali la vita di migliaia e migliaia di famiglie – donne, uomini, bambini, anziani – sulla bilancia degli interessi sembra pesare meno del petrolio e delle armi, e mentre si proclama la pace e la giustizia si tollera che i trafficanti di morte agiscano in quelle terre». È l’esortazione lanciata da Papa Francesco ai partecipanti alla Riunione delle Opere per l'Aiuto alle Chiese Orientali (Roaco) ricevuti in udienza questa mattina presso la Sala Clementina.

Cristiani in tenda in un campo profughi iracheno (Foto Sir)

Ricordando le tragiche condizioni di vita in cui versano gli sfollati della Piana di Ninive e quelli siriani, incontrati dalla Roaco in un recente viaggio in Iraq, Francesco ha affermato che «nel dramma di questi mesi, sembra che il mondo abbia avuto un sussulto di coscienza e abbia aperto gli occhi, rendendosi conto della presenza millenaria dei cristiani nel Medio Oriente. Si sono moltiplicate iniziative di sensibilizzazione e di aiuto per loro e per tutti gli altri innocenti ingiustamente colpiti dalla violenza».

Tuttavia, ha aggiunto il Pontefice, «ogni opera di aiuto, per non cadere nell’efficientismo o in un assistenzialismo che non promuove le persone e i popoli, deve rinascere sempre dalla benedizione del Signore che ci giunge quando abbiamo il coraggio di guardare la realtà e i fratelli che abbiamo di fronte. Vi incoraggio pertanto, mentre proseguite il servizio della carità cristiana, a denunciare ciò che calpesta la dignità dell’uomo». Nel corso dell’udienza Bergoglio ha ricordato anche l’Etiopia, l’Eritrea e l’Armenia, paesi al centro dell’agenda dei lavori della Roaco in questi giorni. «Potete aiutare queste antichissime comunità cristiane a sentirsi partecipi dalla missione evangelizzatrice e ad offrire, soprattutto ai giovani, un orizzonte di speranza e di crescita. Senza questo, non potrà arrestarsi il flusso migratorio che vede tanti figli e figlie di quella regione mettersi in cammino per giungere alle coste del Mediterraneo, a rischio della vita. L’Armenia, culla della prima nazione che ricevette il battesimo, custodisce essa pure una grande storia ricca di cultura, di fede e di martirio. Il sostegno alla Chiesa in quella terra contribuisce al cammino verso l’unità visibile di tutti i credenti in Cristo».

Fonte: Sir
Papa Francesco a Roaco: «vita di migliaia di famiglie pesa meno di petrolio e armi»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento