Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco ai nuovi cardinali: «Mantenere l’umiltà»

«Il cardinalato è una vocazione. Il Signore, mediante la Chiesa, ti chiama ancora una volta a servire; e ti farà bene al cuore ripetere nella preghiera l’espressione che Gesù stesso suggerì ai suoi discepoli per mantenersi in umiltà: «Dite: ‘Siamo servi inutili’». Lo scrive Papa Francesco nella lettera ai venti nuovi cardinali, che saranno creati nel concistoro del prossimo 14 febbraio. 

«Chiedo al Signore - esordisce il Papa - di accompagnarti in questo nuovo servizio, che è un servizio di aiuto, sostegno e speciale vicinanza alla persona del Papa e per il bene della Chiesa». Bergoglio sottolinea l’importanza del vivere in umiltà.

«Mantenersi in umiltà nel servizio - evidenzia - non è facile quando si considera il cardinalato come un premio, come culmine di una carriera, una dignità di potere o di superiore distinzione. Di qui il tuo impegno quotidiano per tenere lontane queste considerazioni, e soprattutto per ricordare che essere cardinale significa incardinarsi nella diocesi di Roma per darvi testimonianza della Risurrezione del Signore e darla totalmente, fino al sangue se necessario». Un accenno pure ai festeggiamenti per la nomina: «Molti si rallegreranno per questa tua nuova vocazione e, come buoni cristiani, faranno festa (perché è proprio del cristiano gioire e saper festeggiare). Accettalo con umiltà. Solo fai in modo che, in questi festeggiamenti, non s’insinui lo spirito di mondanità che stordisce più della grappa a digiuno, disorienta e separa dalla croce di Cristo».

Fonte: Sir
Papa Francesco ai nuovi cardinali: «Mantenere l’umiltà»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento