Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco ai vescovi svizzeri: «Mantenete viva la fede sulla vostra terra»

«Avete la grande e bella responsabilità di mantenere viva la fede sulla vostra terra». Così Papa Francesco ai membri della Conferenza episcopale svizzera e agli abati dei monasteri elvetici, ricevuti oggi in udienza in occasione della visita ad limina.

Percorsi: Papa Francesco - Svizzera

Dopo avere ringraziato il presidente dei vescovi, monsignor Markus Büchel, per le parole rivoltegli, il Pontefice ha parlato della Svizzera come di «un Paese di pace e di convivenza culturale e religiosa», sede di importanti istituzioni internazionali. Anche chi è lontano dalla Chiesa, ha notato il Papa, «riconosce a cattolici e protestanti un ruolo positivo in ambito sociale: il loro impegno caritativo porta ai poveri ed esclusi un riflesso della tenerezza del Padre». Nel richiamare il Grande Giubileo dell'abbazia di Saint-Maurice che si celebrerà l'anno prossimo, Francesco ha spiegato: «Si tratta di una testimonianza impressionante di 1.500 anni di vita religiosa, senza interruzioni, un evento eccezionale in tutta Europa». Di qui il monito a mantenere viva la fede «in Cristo risorto». «La missione a voi affidata - ha aggiunto - è pascere il gregge, camminando secondo le circostanze davanti, al centro o dietro». «Il popolo di Dio non può esistere senza i suoi pastori, vescovi e sacerdoti; il Signore ha donato alla Chiesa il dono della successione apostolica nel servizio dell'unità della fede e della sua trasmissione completa».

Un dono prezioso, «con la collegialità che ne deriva - parola del Papa - se sappiamo renderlo efficace, valorizzarlo per sostenerci gli uni gli altri, per vivere e condurre coloro che il Signore ci manda verso l'incontro con Colui che è ‘via, verità e vita'». Così, ha assicurato, soprattutto i giovani troveranno «motivi per credere e sperare». Dal Pontefice l'incoraggiamento a proseguire gli sforzi» per la formazione dei seminaristi», sfida «per il futuro della Chiesa». Servono sacerdoti con «solida conoscenza di Tradizione e Magistero» ma anche «conformati» a Cristo. «Nella vita fraterna troveranno un sostegno efficace contro la tentazione del ripiegarsi su se stessi o di una vita virtuale, e un antidoto permanente alla solitudine a volte pesante». Il Papa ha quindi esortato i presuli a «vegliare sui vostri sacerdoti e a dedicare loro del tempo, soprattutto se si sono allontanati e hanno dimenticato il significato della paternità episcopale, o pensato di non averne bisogno. Un dialogo umile, vero e fraterno spesso permette un nuovo inizio». La Chiesa, ha concluso il Santo Padre, «viene dalla Pentecoste». Di qui l'invito a uscire e a «predicare il Vangelo a tutti». «Occorre proclamare la Buona Novella - il suo monito -, non piegarsi alle fantasie degli uomini. Molte volte ci stanchiamo di rispondere, senza renderci conto che i nostri interlocutori non cercano risposte. Dobbiamo annunciare, anticipare, porre domande».

Fonte: Sir
Papa Francesco ai vescovi svizzeri: «Mantenete viva la fede sulla vostra terra»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento