Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco ai vescovi ucraini: «Sia rispettata la tregua»

L'auspicio che «sia osservata la tregua recentemente sottoscritta e siano applicati tutti gli altri impegni che sono condizioni per evitare la ripresa delle ostilità». Ad esprimerlo è stato Papa Francesco incontrando questa mattina in Vaticano i vescovi della Chiesa cattolica ucraina di tutti i riti a Roma questa settimana per la visita ad limina.

Percorsi: Papa Francesco - Russia - Ucraina

«Vi trovate, come Paese - ha subito detto il Santo Padre -, in una situazione di grave conflitto, che si sta protraendo da vari mesi e continua a mietere numerose vittime innocenti e causare grandi sofferenze all'intera popolazione. In questo periodo, come vi ho assicurato in più occasioni direttamente e tramite i Cardinali Inviati, sono particolarmente vicino a voi con la mia preghiera per i defunti e per tutti coloro che sono colpiti dalla violenza, con la supplica al Signore perché conceda presto la pace, e con l'appello a tutte le parti interessate perché siano applicate le intese raggiunte di comune accordo e sia rispettato il principio della legalità internazionale». Il Papa ha invitato i vescovi a continuare nel loro ruolo di favorire «l'incontro, la collaborazione, la capacità di comporre le controversie. In poche parole: la ricerca della pace possibile».

Nel suo discorso, il Papa ha espresso un importante apprezzamento all'episcopato ucraino. «A livello nazionale - ha detto - voi siete cittadini a pieno titolo del vostro Paese, e perciò avete il diritto di esporre, anche in forma comune, il vostro pensiero circa i suoi destini. Non nel senso di promuovere una concreta azione politica, ma nell'indicazione e riaffermazione dei valori che costituiscono l'elemento coagulante della società ucraina, perseverando nell'instancabile ricerca della concordia e del bene comune, pur di fronte alle gravi e complesse difficoltà». Ed ha aggiunto: «La Santa Sede è al vostro fianco, anche presso le istanze internazionali, per far comprendere i vostri diritti, le vostre preoccupazioni e i giusti valori evangelici che vi animano».

Il Papa ha chiesto ai vescovi di prendersi cura soprattutto dei più poveri che sono quelli che maggiormente sono stati colpiti dalla crisi innescatasi nel Paese. Ed ha detto: «Quanto più sarete liberi ministri della Chiesa di Cristo, tanto più, pur nella vostra povertà, vi farete difensori delle famiglie, dei poveri, dei disoccupati, dei deboli, dei malati, degli anziani pensionati, degli invalidi, degli sfollati». A conclusione dell'incontro Papa Francesco ha esortato i vescovi ucraini dei riti greco-cattolico e latino a vivere tra loro una «vera comunione di cuori».

Fonte: Sir
Papa Francesco ai vescovi ucraini: «Sia rispettata la tregua»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento