Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco, conclusa l'enciclica sull'ambiente

L'annuncio l'ha dato oggi ai microfoni di Radio Vaticana monsignor Marcelo Sanchez Sorondo, cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze.

Percorsi: Ambiente - Papa Francesco
Parole chiave: Salvaguardia creato (91)
Papa Francesco (Foto Sir)

«Il Papa ha detto questa mattina che l'enciclica è pronta, che si stanno facendo le traduzioni e che probabilmente si avrà alla fine di maggio o al principio di giugno». Lo dice ai microfoni di Radio Vaticana monsignor Marcelo Sanchez Sorondo, cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze, parlando dell'ultimazione dell'enciclica di Papa Francesco dedicata ai temi ambientali e la sua prossima uscita - tra fine maggio, inizio giugno - non appena terminato il lavoro di traduzione nelle altre lingue.

Per monsignor Sanchez Sorondo, «ci sono due aspetti: uno è quello che viene dalla Bibbia, per cui l'uomo è il custode, nel senso che deve sviluppare la creazione in un modo sostenibile, come diciamo oggi». Questo significa «inclusione sociale, significa naturalmente un'agricoltura che risponda ai bisogni reali dell'alimentazione della gente e significa tante altre cose». Quindi, da una parte, «l'uomo è custode della Creazione in un modo sostenibile» e, dall'altra, «la situazione - non dico della Creazione, perché noi non possiamo intervenire - per quanto riguarda la Terra, la situazione della Terra, è descritta principalmente dalle scienze naturali e dalle scienze sociali. Quindi, noi pensiamo che l'enciclica toccherà questi due temi». E ha concluso: «Fede e ragione vanno insieme. In questo caso, forse, c'è più ragione scientifica che non ragione filosofica, ma c'è ragione».

Fonte: Sir
Papa Francesco, conclusa l'enciclica sull'ambiente
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento