Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco: «nuovi approcci» di società e chiesa verso gli zingari

«Spesso gli zingari si trovano ai margini della società, e a volte sono visti con ostilità e sospetto», oltreché «scarsamente coinvolti nelle dinamiche politiche, economiche e sociali del territorio». È l’analisi del Papa, nel discorso rivolto oggi ai partecipanti al convegno sul tema «La Chiesa e gli zingari: annunciare il Vangelo nelle periferie», promosso dal Pontificio Consiglio per la pastorale dei migranti e degli itineranti.

Parole chiave: zingari (2)

Il Papa ha affermato che «anche il popolo zingaro è chiamato a contribuire al bene comune, e questo è possibile con adeguati itinerari di corresponsabilità, nell’osservanza dei doveri e nella promozione dei diritti di ciascuno». Tra le cause che «provocano situazioni di miseria in una parte della popolazione», il Papa ha individuato «la mancanza di strutture educative per la formazione culturale e professionale, il difficile accesso all’assistenza sanitaria, la discriminazione nel mercato del lavoro e la carenza di alloggi dignitosi». «Se queste piaghe del tessuto sociale colpiscono tutti indistintamente, i gruppi più deboli sono quelli che più facilmente diventano vittime delle nuove forme di schiavitù», ha ammonito, ricordando che «sono le persone meno tutelate che cadono nella trappola dello sfruttamento, dell’accattonaggio forzato e di diverse forme di abuso».

Fonte: Sir
Papa Francesco: «nuovi approcci» di società e chiesa verso gli zingari
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento