Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco. Messa: «Il primo compito del vescovo non è fare piani pastorali»

«Il primo compito del vescovo non è fare piani pastorali», ma «pregare», «il secondo compito è essere testimone, cioè predicare la salvezza che il Signore Gesù ci ha portato». Lo ha detto il Papa, nell’omelia della Messa celebrata oggi a Santa Marta.

Percorsi: Papa Francesco
Papa Francesco. Messa: «Il primo compito del vescovo non è fare piani pastorali»

«Noi vescovi – ha esordito – abbiamo questa responsabilità di essere testimoni: testimoni che il Signore Gesù è vivo, che il Signore Gesù è risorto, che il Signore Gesù cammina con noi, che il Signore Gesù ci salva, che il Signore Gesù ha dato la sua vita per noi, che il Signore Gesù è la nostra speranza, che il Signore Gesù ci accoglie sempre e ci perdona. La testimonianza. La nostra vita dev’essere questo: una testimonianza. Una vera testimonianza della Resurrezione di Cristo». «Due compiti non facili», quelli assegnati ai vescovi, «ma sono propriamente questi due compiti che fanno forti le colonne della Chiesa», ha assicurato il Papa:  «Se queste colonne si indeboliscono perché il vescovo non prega o prega poco, si dimentica di pregare; o perché il vescovo non annuncia il Vangelo, si occupa di altre cose, la Chiesa anche si indebolisce; soffre. Il popolo di Dio soffre. Perché le colonne sono deboli». «La Chiesa senza vescovo non può andare», ha concluso il Papa, invitando i presenti «a pregare per noi vescovi,  perché anche noi siamo peccatori, anche noi abbiamo debolezze, anche noi abbiamo il pericolo di Giuda: perché anche lui era stato eletto come colonna. Anche noi corriamo il pericolo di non pregare, di fare qualcosa che non sia annunciare il Vangelo e scacciare i demoni».

Fonte: Sir
Papa Francesco. Messa: «Il primo compito del vescovo non è fare piani pastorali»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento