Vita Chiesa
stampa

Papa in Sri Lanka: messaggio dei vescovi per una visita «senza problemi»

«Ci siamo appellati al Presidente perché ci sia uno spazio di tempo sufficiente fra i due eventi e ci è stato assicurato che tutto sarà fatto in modo tale che la visita si svolga senza problemi»: è quanto si legge in un comunicato ufficiale dei vescovi srilankesi, inviato all'Agenzia Fides, per rispondere alle insistenti voci circolanti sulla stampa e sui social network, che mettono in dubbio la visita del Papa nel Paese asiatico a gennaio 2015.

Il comunicato, firmato dal vescovo Raymond Wickramasinghe, presidente dell'apposito «Segretariato per i media sulla visita del Papa», cerca di fare chiarezza e di dire una parola definitiva sulla vicenda, oggetto di forti speculazioni sulla stampa nazionale. «La nostra richiesta al governo - ricorda - è sempre stata che le elezioni non dovrebbero tenersi subito dopo la visita del Santo Padre nello Sri Lanka, perché l'evento potrebbe essere utilizzato politicamente dalle parti interessate come strumento di campagna elettorale. Se si terranno elezioni prima della visita, chiediamo si faccia in modo che i preparativi per il pellegrinaggio del Papa non siano disturbati».

«La decisione di tenere le elezioni e di fissare una data per tali elezioni è interamente nelle mani del Governo e della Commissione elettorale», si precisa nel comunicato: «La Chiesa non ha alcun interesse nel cercare di interferire. In nessun modo il Presidente o altri membri del governo hanno cercato di fare pressioni sulla Chiesa per fermare o ritardare la visita del Papa nello Sri Lanka».

In realtà, si legge nel testo giunto a Fides, «le autorità civili ci hanno fornito ampia cooperazione e sostegno per tutte le disposizioni necessarie alla visita». «Il governo inoltre - continua la nota - ci ha informato che il Presidente, quando ha fatto visita al Santo Padre in Vaticano, ha ribadito che lo avrebbe accolto nello Sri Lanka con grande calore. La Conferenza episcopale aveva in precedenza invitato il Papa e, poiché si tratta di una visita di Stato, il Governo ha fatto seguito con il proprio invito». Il comunicato lancia un appello «a tutte le parti interessate, perché non strumentalizzino la visita del Papa nello Sri Lanka» e conclude: «Speriamo e preghiamo che saremo in grado di accogliere il Santo Padre con la tradizionale ospitalità e chiediamo a tutti di collaborare per rendere questo evento un successo».

Fonte: Sir
Papa in Sri Lanka: messaggio dei vescovi per una visita «senza problemi»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento