Vita Chiesa
stampa

Papa in Terra Santa: ai bambini dei campi profughi, «No alla violenza»

Papa Francesco ieri pomeriggio ha incontrato, al «Phoenix Centre» di Betlemme, che sorge all'interno del campo profughi di Dheisheh e nel quale si svolgono varie attività di recupero sociale, alcune centinaia di bambini provenienti dai campi profughi di Dheisheh, Aida e Beit Jibrin.

Quando è giunto il Pontefice, i bambini hanno alzato cartelli per una protesta silenziosa per la situazione politica del luogo. «Musulmani e cristiani vivono sotto l'occupazione» si leggeva in un cartello in italiano; «Io non ho mai visto il mare», in un altro. Scritte sui cartelli in mano ai bambini anche in inglese e in arabo. Un bambino ha poi parlato al Santo Padre a nome di tutti, denunciando la condizione di oppressione in cui vivono. In risposta Francesco, parlando a braccio in spagnolo, ha messo in guardia dalla violenza: «Ho letto quello che avevate scritto lì nei fogli, ho capito quelli in inglese e il padre (padre Silvio De la Fuente, ndr) mi ha tradotto quelli in arabo. Non lasciate mai che il passato determini la vita. Guardate sempre avanti. Lavorate e lottate per ottenere le cose che volete. Però, sappiate una cosa, che la violenza non si vince con la violenza! La violenza si vince con la pace! Con la pace, con il lavoro, con la dignità di far andare avanti la patria! Tante grazie per avermi ricevuto! E chiedo a Dio che vi benedica! E a voi chiedo che preghiate per me! Molte grazie!».

Fonte: Sir
Papa in Terra Santa: ai bambini dei campi profughi, «No alla violenza»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento