Vita Chiesa
stampa

Papa in moschea: Elzir (Ucoii), si sta lavorando per conciliare visita dell’Emiro del Qatar in Italia

«Si sta lavorando per cercare di conciliare un incontro dell’Emiro del Qatar con papa Francesco». A spiegare cosa sta succedendo in queste ore nelle diplomazie «islamiche» presenti in Italia è Ezzedine Elzir, presidente dell’Ucoii (Unione delle Comunità islamiche d’Italia).

Percorsi: Islam - Papa Francesco
Parole chiave: Ucoii (6)
Ezzedin Elzir (Foto Sir)

Dopo aver precisato di «non essere stato contattato da nessuno» e, quindi, che l’Ucoii non è coinvolta nella visita del Papa in moschea a Roma, Ezzedine Elzir afferma anche che, secondo le informazioni a lui arrivate, la visita potrebbe svolgersi il 27 gennaio, in occasione appunto di un viaggio dell’Emiro del Qatar in Italia. Interpellata, Paola Sabatini, dell’ambasciata del Qatar in Italia, ha risposto: «Non posso dare queste informazioni ma si sta lavorando per ufficializzare il programma».

Secondo il presidente dell’Ucoii, si sta lavorando anche in Vaticano dove si svolgerà questo pomeriggio un incontro con una delegazione della moschea di Roma. «La visita del Papa in moschea – aggiunge Ezzedine Elzir – è importante perché il Papa è il vescovo di Roma e, come vescovo di Roma, ha visitato domenica la Sinagoga e come vescovo di Roma incontrerà la Comunità islamica della città. Questo gesto sottolinea che esiste un dialogo che va avanti da anni e che anche in Italia ci sono uomini e donne, cristiani e musulmani, che si impegnano per la pace e la convivenza contro ogni forma di violenza. La visita del Papa in moschea avverrebbe poi durante il Giubileo della misericordia che è un valore importante per il cristianesimo e l’Islam. Sarebbe quindi un gesto più efficace di mille parole».

Papa in moschea: Elzir (Ucoii), si sta lavorando per conciliare visita dell’Emiro del Qatar in Italia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento