Vita Chiesa
stampa

Pisa, Missione Giovani nei luoghi della «movida»

La mission  è la stessa affidata da Gesù ai suoi: «Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura» (lo si legge nel vangelo di Marco al capitolo 16 versetto 15). Da allora sono passati duemila anni. E anche gli strumenti per portare la lieta notizia sono cambiati. 

Percorsi: Giovani - Pisa
Pisa, Missione Giovani nei luoghi della «movida»

Archiviati i cristogrammi, ovvero immagini di acqua e pesce, di àncora e pavone dipinte sulle pareti delle catacombe o incise sulle lastre di marmo che sigillavano le tombe: i primi cristiani dovevano farvi ricorso, perché non potevano professare liberamente la propria fede in Gesù Cristo.

Oggi i giovani pisani hanno lanciato la missione di evangelizzazione con i social network: attraverso la pace facebook http:/facebook.com/missionegiovanipisa, il profilo twitter @pigipisa, il sito http://pigipisa.it/missionegiovani , cui si è affianca il maxiretro di un bus e tanti pendini applicati un po’ in tutte le linee urbane che pubblicizzano l’iniziativa.

Se i social sono stati utilizzati per lanciare la missione – e lo saranno per documentarla – la partita vera è iniziata ieri, quando i missionari si sono ritrovati a tu per tu con i coetanei, per rivolgere loro le stesse parole che Gesù rivolse al suo amico Lazzaro (Gv 11): «Esci fuori!». E per raccontare con bocca, occhi e cuore come l’incontro con Gesù abbia cambiato la loro vita.

I giovani missionari hanno ricevuto ieri pomeriggio il «mandato» dall’arcivescovo Giovanni Paolo Benotto. Ieri notte prima uscita al locale Akua Keta, a Pisa in via San Casciani.

Pisa, Missione Giovani nei luoghi della «movida»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento