Vita Chiesa
stampa

Prato, la quotidianeità di Papa Francesco raccontata da Burke e Giani

Il Papa non guarda la tv, legge i giornali, non scrive direttamente i tweet del suo profilo ma li ispira e li approva tutti. Ma soprattutto si confessa ogni due settimane. Sono alcuni particolari della quotidianità di Bergoglio raccontati da due tra i suoi più stretti collaboratori: il portavoce Greg Burke e il capo della gendarmeria vaticana Domenico Giani. I due sono stati gli ospiti d’eccezione dell’incontro promosso dalla Diocesi di Prato per ricordare la storica visita di Francesco in città, avvenuta esattamente un anno fa, il 10 novembre 2015.

Burke e Giani intervistati da Andrea Fagioli

Nel salone di Palazzo vescovile, alla presenza del sindaco Matteo Biffoni e di tutte le autorità cittadine, Burke e Giani sono stati intervistati dal direttore di Toscana Oggi Andrea Fagioli e dal capo servizio di Tv Prato Giancarlo Gisonni.

Nel corso dell’incontro, durato circa un’ora e mezza, si è parlato anche di Trump – «i rapporti tra gli Stati Uniti e la Santa Sede sono buoni da anni, credo che rimarranno tali senza dubbio», ha detto Burke – e di quella volta che il Papa rimase imbottigliato nel caotico traffico brasiliano durante il suo primo viaggio all’estero.

Francesco è capace di gesti rivoluzionari, hanno osservato i due ospiti. Ma anche Benedetto XVI stupì il mondo con la rinuncia, cosa inaudita e giunta a sorpresa, al suo incarico di pontefice. «Anche Bergoglio pensa alle dimissioni?» Ha chiesto Andrea Fagioli ai due ospiti. «No, ha ancora tanta forza nonostante abbia 80 anni», hanno risposto senza esitazione Burke e Giani.

Media Gallery

Prato, la quotidianeità di Papa Francesco raccontata da Burke e Giani
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento