Vita Chiesa
stampa

Santa Sede: decreto su menzione di San Giuseppe nelle preghiere eucaristiche

Come avviene già nel Canone Romano, anche nelle preghiere eucaristiche II, III e IV della terza edizione tipica del Messale Romano, dopo la Beata Vergine Maria si farà menzione del nome di «San Giuseppe, Suo Sposo». A stabilirlo è un decreto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, diffuso oggi dalla Sala stampa vaticana.

Percorsi: Santa Sede
Parole chiave: Liturgia (95)

«Mediante la cura paterna di Gesù - si legge nel decreto - San Giuseppe di Nazareth, posto a capo della Famiglia del Signore, adempì copiosamente la missione ricevuta dalla grazia nell'economia della salvezza e, aderendo pienamente agli inizi dei misteri dell'umana salvezza, è divenuto modello esemplare di quella generosa umiltà che il cristianesimo solleva a grandi destini e testimone di quelle virtù comuni, umane e semplici, necessarie perché gli uomini siano onesti e autentici seguaci di Cristo». Giuseppe, il «Giusto», che «si è preso amorevole cura della Madre di Dio e si è dedicato con gioioso impegno all'educazione di Gesù Cristo», è divenuto così «il custode dei più preziosi tesori di Dio Padre ed è stato incessantemente venerato nei secoli dal popolo di Dio quale sostegno di quel corpo mistico che è la Chiesa».

Nella Chiesa cattolica - ricorda ancora la Congregazione pontificia - i fedeli hanno sempre manifestato ininterrotta devozione per San Giuseppe e ne hanno onorato solennemente e costantemente la memoria di Sposo castissimo della Madre di Dio e Patrono celeste di tutta la Chiesa, al punto che già il Beato Giovanni XXIII, durante il Sacrosanto Concilio Ecumenico Vaticano II, decretò che ne fosse aggiunto il nome nell'antichissimo Canone Romano». Una decisione, quella comunicata oggi, che già Benedetto XVI «ha voluto accogliere e benevolmente approvare», visto «i devotissimi auspici giunti per iscritto da molteplici luoghi», e che ora Papa Francesco «ha confermato, considerando la pienezza della comunione dei Santi che, un tempo pellegrini insieme a noi nel mondo, ci conducono a Cristo e a lui ci uniscono».

Fonte: Sir
Santa Sede: decreto su menzione di San Giuseppe nelle preghiere eucaristiche
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento