Vita Chiesa
stampa

Santa Sede: nuova «Struttura di coordinamento» per gli affari economici

Una nuova Segreteria per l'Economia, che «avrà autorità su tutte le attività economiche e amministrative all'interno della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano», e un nuovo Consiglio per l'Economia, composto di 15 membri, 8 ecclesiastici e 7 esperti laici «di varie nazionalità con competenze finanziarie e riconosciuta professionalità».

Percorsi: Santa Sede
Parole chiave: Ior (48), Federico Lombardi (142)

È la nuova «struttura di coordinamento» per gli affari economici e amministrativi della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano, costituita oggi dal Papa. Ad annunciarlo ai giornalisti è stato padre Federico Lombardi, direttore della Sala stampa della Santa Sede, che ha letto un ampio comunicato in cui si rende noto che l'annuncio odierno «giunge in seguito alle «raccomandazioni della rigorosa revisione» condotta dalla Commissione referente di studio e di indirizzo sull'Organizzazione della struttura economico-amministrativa della Santa Sede (Cosea), le quali sono state «esaminate e approvate» sia dal Consiglio degli 8 cardinali che dal Consiglio dei 15 cardinali per lo studio dei problemi organizzativi ed economici della Santa Sede, che oggi termina così il suo mandato. «Le modifiche - ha spiegato padre Lombardi - garantiranno una migliore utilizzazione delle risorse, migliorando il supporto disponibile per vari programmi, in particolare quelli rivolti al lavoro con i poveri e gli emarginati».

La nuova Segreteria per l'Economia, istituita dal Papa con un apposito Motu Proprio che sarà pubblicato da «L'Osservatore Romano» questo pomeriggio, sarà responsabile della «preparazione di un budget annuale per la Santa Sede e lo Stato della Città del Vaticano, nonché la pianificazione finanziaria e le varie funzioni di supporto quali le risorse umane e l'approvvigionamento». La Segreteria sarà, inoltre, «tenuta a redigere il bilancio dettagliato della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano». Il Papa ha chiamato il cardinale George Pell, attuale arcivescovo di Sidney, a dirigere la nuova Segreteria, che sarà composta anche da un segretario generale e da un revisore generale, non ancora nominati dal Papa. «La Segreteria per l'Economia metterà in opera le direttive formulate dal nuovo Consiglio», ha spiegato il portavoce vaticano. Il nuovo Consiglio per l'Economia, ha precisato padre Lombardi, «avrà autorità su tutte le attività economico-amministrative della Santa Sede»: «Si riunirà periodicamente per valutare direttive e pratiche concrete, e preparare e analizzare i rapporti sulle attività economiche-amministrative della Santa Sede».

Fonte: Sir
Santa Sede: nuova «Struttura di coordinamento» per gli affari economici
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento